Si apre il 1 giugno di ogni anno il Pride Month: un mese per celebrare l’amore in tutte le sue forme, dedicato all’accettazione sociale e di sé stessi e ai diritti civili e legali LGBTQ+.

In occasione di questa importante ricorrenza, in questo articolo abbiamo voluto selezionare per te i cinque migliori titoli tema LGBTQ+ da guardare in streaming su Netflix nel mese di giugno, ovvero il Mese del Pride.

Scopri qui perché a giugno si celebra il Pride Month.

I titoli da guardare su Netflix in occasione del mese del Pride

Qui sotto trovi una lista di consigli relativa ai film e alle serie TV da guardare su Netflix in occasione del Pride Month 2022, contenente cinque titoli davvero imperdibili. Tutti i titoli presenti in questo articolo sono accompagnati dal trailer e dalla sinossi ufficiale.

Heartstopper

Cominciamo la nostra lista di consigli con una serie TV che ha saputo subito conquistare il cuore degli spettatori di tutto il mondo: Heartstopper. Composta da otto episodi, e già rinnovata per la seconda e la terza stagione, la serie si basa sulle graphic novel di successo scritte da Alice Oseman (scopri qui tutto sulle graphic novel di Heartstopper).

TRAMA

Un ragazzo incontra un altro ragazzo, i due diventano amici e si innamorano. Il pacato Charlie e l’appassionato di rugby Nick si conoscono al liceo, scoprendo ben presto che la loro improbabile amicizia si sta trasformando in un amore inatteso.

Charlie, Nick e il gruppo di amici devono affrontare un percorso fin troppo familiare fatto di scoperta e accettazione di sé, aiutandosi a vicenda mentre cercano la loro natura più autentica.

Young Royals

Sempre rimanendo in tema serie TV ti consigliamo anche Young Royals, il titolo di produzione svedese, presto su Netflix con la sua seconda stagione. Divenuta subito un successo, la serie vede Edvin Ryding nei panni del protagonista.

TRAMA

Una volta arrivato al prestigioso collegio Hillerska, il principe Wilhelm (Edvin Ryding) ha finalmente l’opportunità di esplorare la sua vera natura e scoprire che tipo di vita desidera realmente. Wilhelm inizia a sognare un futuro all’insegna della libertà e dell’amore incondizionato, lontano dagli obblighi reali… ma quando diventa inaspettatamente il prossimo erede al trono, il suo profondo dilemma lo pone di fronte a una scelta: amore o dovere.

Il filo invisibile

Torniamo ai film per segnalarti una produzione made in Italy arrivata sul colosso dello streaming lo scorso marzo: Il filo invisibile. Diretto da Marco Simon PuccionIl filo invisibile vede Filippo Timi e Francesco Scianna nei panni dei due padri protagonisti.

TRAMA

Il film racconta la storia dolceamara di Leone, un adolescente con due padri che deve affrontare i pregiudizi di cui è vittima la sua famiglia e fare i conti con la separazione dei genitori.

Orange is The New Black

Tra le serie più amate di Netflix, che portano sul piccolo schermo storie a tema LGBTQ+, troviamo poi Orange is The New Black che, nel corso delle sue stagioni, ha dato spazio a una moltitudine di coppie e realtà variegate, raccontando le storie dei diversi personaggi della serie. Ispirata alle memorie di Piper Kerman, Orange Is the New Black – Da Manhattan al carcere: il mio anno dietro le sbarre, la serie si è portata a casa numerosi riconoscimenti.

TRAMA

Dovendo fare i conti con un crimine commesso in passato, un’agiata newyorkese finisce in un carcere femminile dove troverà amici e nemici.

Chiamami col tuo nome

L’ultimo titolo che vogliamo consigliarti di guardare in occasione del Pride Month è Chiamami col tuo nome, film vincitore del Premio Oscar nella categoria Migliore sceneggiatura non originale. Basato sull’omonimo romanzo di André Aciman, Chiamami col tuo nome è l’ultimo capitolo della “trilogia del desiderio” di Luca Guadagnino e vede Timothée Chalamet e Armie Hammer nei panni dei protagonisti.

TRAMA

È l’estate del 1983 nel nord dell’Italia, ed Elio Perlman (Timothée Chalamet), un precoce diciassettenne americano, vive nella villa del XVII° secolo di famiglia passando il tempo a trascrivere e suonare musica classica, leggere, e flirtare con la sua amica Marzia (Esther Garrel).

Un giorno, arriva Oliver (Armie Hammer) un affascinante studente americano di 24 anni, che il padre di Elio ospita per aiutarlo a completare la sua tesi di dottorato. In un ambiente splendido e soleggiato, Elio e Oliver scoprono la bellezza della nascita del desiderio, nel corso di un’estate che cambierà per sempre le loro vite.

 

Se ti stai chiedendo quanto costa Netflix e i prezzi per guardare serie TV e film in streaming sulla celebre piattaforma, ti invitiamo a leggere il nostro articolo: Netflix prezzi abbonamenti.

Ti piacerebbe vedere Netflix e Sky insieme? Sottoscrivendo un abbonamento a Sky Q puoi accedere a tutti i contenuti presenti sulla piattaforma streaming e ai titoli di Sky TV in un unico posto.

Scopri l’offerta Sky e Netflix insieme

L’offerta è valida anche per chi ha già un abbonamento attivo a Netflix e/o Sky. Puoi scegliere tu come vedere Sky Q se via internet (senza parabola) o se via satellite.

E se hai un abbonamento al servizio Prime di Amazon, leggi anche i migliori titoli da guardare su Prime Video in occasione del Pride Month.

Netflix celebra il mese dell’orgoglio LGBTQ+ anche su YouTube

Ti segnaliamo inoltre che sul canale YouTube di Netflix è presente uno speciale episodio di Parliamone, il format YouTube di Netflix Italia che parla di rappresentazione. Dopo La nuova Italia (Sumaya Abdel Qader, Coco Rebecca Edogamhe, Haroun Fall, Beatrice Bruschi, Momoka Banana, Adrian Fartade) e Raccontare le donne per davvero (Michela Murgia, Fumettibrutti, Madame, Ludovica Martino, Isabella Ferrari, Daniela Scattolin, Alice Urciolo), il terzo appuntamento è con È stata una serie tv a farmi capire di essere GAY, un intimo confronto dedicato al tema della rappresentazione della comunità LGBTQ+ che debutterà l’8 giugno sul canale You Tube di Netflix Italia in occasione del Pride Month.

Il coming out, la rappresentazione della comunità nei film e nelle serie TV, esperienze e condivisioni di emozioni, questo e molto altro nella tavola rotonda condotta da Pietro Turano, attore e attivista, con Michele Bravi, cantante e autore, Charlie Moon, content creator e videomaker, e Vladimir Luxuria, celebre attivista ed ex politica italiana (la prima persona transgender a essere eletta al parlamento di uno Stato europeo).