Se ti stai chiedendo se ci sarà un nuovo lockdown in Italia, dopo quello iniziato il 9 marzo 2020, ti riportiamo le ipotesi al vaglio del governo per contenere la crescita dei contagi.

Il 23 ottobre i rappresentanti delle Regioni si sono riuniti per concordare altre chiusure e restrizioni, dal loro incontro è nato il testo del Dpcm del 25 ottobre 2020. Con gli oltre 31 mila casi registrati il 30 ottobre, sembra sempre più vicina l’ipotesi di un nuovo lockdown in Italia.

Per prima cosa chiariamo il significato di lockdown – sicuramente tra i termini più utilizzati in questo 2020: in italiano possiamo tradurlo con “confinamento/chiusura“. Il lockdown altro non è che un protocollo d’emergenza che impone restrizioni alla libera circolazione delle persone. Nel caso attuale, questa limitazione, è dovuta alla pandemia Coronavirus.

Lockdown Italia date di inizio e fine

Il lockdown in Italia è iniziato il 9 marzo 2020. Una data che difficilmente dimenticheremo. Così come resterà impressa nella nostra mente quella del 4 maggio 2020, quando Giuseppe Conte – lo stesso che ci aveva esortato a restare “distanti oggi, per abbracciarci più forte domani” – ne aveva annunciato la fine.

Ma la fine spesso… non è la fine, ma un nuovo inizio. Siamo stati chiamati a non abbassare la guardia, a fare i conti con un virus che non ci aveva abbandonati ma che anzi, continuava a vestire i panni del “nemico invisibile” quello difficile da combattere.

La tanto preannunciata seconda ondata è arrivata: mentre osservavamo il resto del’Europa e del Mondo fare i conti con contagi in costante aumento, anche noi covavamo un ritorno ad una situazione critica. A settembre la curva è risalita e ad ottobre il Governo, insieme agli organi preposti, ha prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021 e firmato, nella notte del 12 ottobre, un nuovo Dpcm Salute a cui hanno fatto seguito il Dpcm del 18 ottobre e il Dpcm del 25 ottobre.

Nella penultima settimana di ottobre sono inoltre partiti i coprifuoco in diverse Regioni italiane, tra cui Lombardia e Campania.

Date nuovo lockdown novembre 2020

L’epidemia in Italia – nonostante le misure restrittive adottate nelle ultime settimane – è in “rapido peggioramento”, pertanto la possibilità di un nuovo lockdown è molto concreta, tanto che si parla già di date: dal 2 novembre o dalla settimana immediatamente successiva. Se la notizia dovesse essere confermata, il lockdown interesserà le Regioni più colpite dai contagi.

Lockdown in Europa: cosa succede negli altri Paesi

Molti Paesi – alcuni dei quali nostri diretti vicini – hanno optato per un lockdown parziale, coprifuoco o nuove restrizioni. Ecco dove sono state prese le misure più drastiche:

Francia

Emmanuel Macron ha annunciato il lockdown a Parigi dalle ore 21 alle 6: più che un lockdown, un coprifuoco. La durata totale di questo provvedimento è di 4 settimane. Il coprifuoco è previsto a Parigi, Grenoble, Lille, Lione, Aix-Marseille, Rouen, Tolosa e Montpellier.

Olanda

Al via un lockdown parziale della durata di almeno due settimane: chiusi bar e ristoranti, divieto ai negozi di tenere aperto oltre le ore 20, vietati gli acquisti notturni. Tra le ore 20 e le ore 7 del mattino vietata la vendita di alcol e droghe leggere.

I negozi e i locali che non rispetteranno le regole verranno chiusi.

2020-03-10

Repubblica Ceca

Tre settimane di stop per scuole, università, bar e locali.

Irlanda

L’Irlanda del Nord ha chiuso le scuole per due settimane. Pub e ristoranti chiuderanno per quattro settimane, ad eccezione di take away e consegne.

Spagna

La Catalogna ha deciso di chiudere tutti i bar e ristoranti per 15 giorni.