Nell’era del Metaverso non potevano che arrivare anche i creator e gli influencer virtuali. A popolare i social e l’immenso Mondo in VR saranno i nostri avatar: figure virtuali create artificialmente al fine di prendere il nostro posto quando, in un futuro che è dietro l’angolo, avremo voglia di abbandonare per un po’ il nostro corpo fisico. Il potenziale, come intuibile, è enorme anche nel panorama dell’influencer marketing che vedrà crescere il valore dei creator virtuali. 

Come abbiamo avuto modo di scoprire nella nostra chiacchierata con Gloria Schito, creator esperta del Metaverso, il settore del fashion è già molto orientata sul Metaverso: Dolce&Gabbana, per esempio, ha creato una linea in stile fantasy che trae spunto da avatar e mondi paralleli. Rihanna si è affidata a Shudu, una virtual influencer, per promuovere il suo brand Fenty Beauty e Prada e Chanel che hanno collaborato con Lil Miquela.

Chi sono i virtual influencer?

Nasce quindi spontaneo chiedersi: chi sono i virtual influencer? Cosa rende questi creator virtuali così interessanti e perché i brand li stanno già (spesso) preferendo a quelli umani?

Per chiarire la questione a chi non mastica ancora molto bene l’argomento, i virtual influencer e creator sono avatar creati tramite la tecnologia CGI. Il loro aspetto o viene creato da zero o basandosi su persone reali, riproducendone quindi il loro aspetto in un ambiente virtuale. In entrambi i casi il virtual influencer non esiste. Se è un creator reale crea il suo avatar, quest’ultimo non viene considerato un virtual influencer in quanto – come detto – sono definiti “virtuali” proprio perché sono totalmente digitali.

Che vantaggi e opportunità offrono i virtual creator?

Ecco un elenco dei punti di forza di questi influencer virtuali:

Maggiore coinvolgimento del pubblico

Secondo una ricerca effettuata da Inflead, piattaforma di influencer marketing intelligence, il numero di like, di commenti e interazioni su Instagram dei virtual influencer è spesso paragonabile o addirittura superiore a quelli di influencer reali con interessi simili a parità di follower.

Versatilità

Gli influencer avatarizzati sono dotati di una versatilità ancora più estesa rispetto alle loro controparti in carne ed ossa, poiché si tratta di personaggi in grado di superare i confini della realtà concreta. Il fatto che ci si possa mettere mano, permette a questi profili di evolversi e cambiare in funzione dell’eventuale brand.

Il Mondo in cui operano (ed esistono)

Il Metaverso è the next big thing: i brand si stanno accorgendo che l’universo del cyberspazio rappresenta un’ottima occasione per ampliare le proprie opportunità, pertanto il ruolo dei virtual influencer è destinato ad avere un posto in primissima fila.

Sei alla ricerca di un influencer per il Metaverso? Gloria Schito Metaverso Se c’è una creator già proiettata sul Metaverso e sul suo enorme potenziale nell’ambito della moda, questa è senza dubbio Gloria Schito – nota sui social come glojoined – e con la quale abbiamo fatto un’interessante chiacchierata su Metaverso e Meta Fashion.

Le aziende e i media interessati a collaborare con influencer specializzati in Metaverso e digital fashion,  possono contattare Gloria all’indirizzo email [email protected].

glojoined sui social: