Per chi è amante dei social network, chiedersi cos’è Instagram e a cosa serve risulta al quanto superfluo, ma molti degli internauti non giovanissimi si pongono spesso questa domanda.

Va detto che la crescita esponenziale degli utenti iscritti ad Instagram negli ultimi 5 anni è sotto gli occhi di tutti, ne hanno parlato i telegiornali, ne parlano i sociologi della comunicazione e, ormai, nel 2020 è difficile trovare una persona che almeno una volta non abbia sentito questo nome.

Instagram è un social network sites nato nel 2010, acquisito pochi anni dopo dalla Facebook Inc, la società fondata da Mark Zuckerberg, proprietaria dell’omonimo e celebre social network. La piattaforma di Instagram si discosta leggermente dai social network che l’hanno preceduta (Facebook e Twitter su tutti), rifacendosi ad un’impostazione molto più vicina a Snapchat e ai nuovi media sociali incentrati su fotografie e video di ogni tipo.

Be’ se non sei tra i giovani utilizzatori di questo social network e ti stai chiedendo cos’è e come funziona Instagram continua a leggere questo articolo perché tenteremo di rispondere alle domande più frequenti sul funzionamento di questa applicazione.

Cos’è il social network Instagram

Instagram è un social network cioè un canale di comunicazione che permette di interagire con altre persone che fanno parte di una rete sociale. Appartiene a Facebook Inc, l’azienda proprietaria di Facebook il social network per eccellenza. Per questo motivo, molti servizi e funzionalità presenti su Instagram sono collegati a questo sito.

Si tratta di un social network dedicato alla condivisione e alla pubblicazione di foto e video: gli utenti di Instagram possiedono un profilo personale su cui caricare foto e video, condividendo così con le persone della propria rete (followers) i momenti della propria giornata.

Trattandosi di una piattaforma molto popolare, negli ultimi anni, oltre a rappresentare un canale di comunicazione, Instagram è diventato un vero e proprio strumento di marketing.

Come funziona Instagram

Chi vuole iscriversi ad Instagram può farlo scaricando sul proprio dispositivo l’app ufficiale, seguendo tutti i passaggi per creare account Instagram:

Instagram offre la creazione di varie tipologie di profili in base all’obiettivo che si vuole raggiungere o in base alle proprie esigenze e preferenze, ogni profilo ha differenti caratteristiche in base ai fini perseguiti; la tipologia di account Instagram che si sceglie di creare è quindi molto importante.

I profili vengono identificati tramite un nickname univoco, scelto in fase di registrazione. Questo nome utente potrà essere cambiato in seguito scegliendo un nuovo username tra quelli liberi (cioè che non in uso da altri utenti iscritti alla piattaforma).

Gli utenti hanno la facoltà di poter impostare un nickname/username diverso dal proprio nome e cognome, anche se sia il nome che il cognome resteranno visibili nella pagina principale dell’account (comparirà in grassetto sotto alla foto del profilo).

Tipologie di account e caratteristiche

È possibile distinguere gli account di Instagram in due tipologie. Una è pensata esclusivamente per scopi di socializzazione e coincide con la propria identità fisica, l’altra è pensata maggiormente a fini pubblicitari o commerciali e coincide con il nome del marchio, il nome dell’azienda oppure un alter-ego se si è un personaggio pubblico.

2020-03-10

I profili ad uso personale possono essere configurati come profili pubblici (è lo status automatico al momento della creazione di un nuovo profilo) o come profili privati (si configura successivamente nella piattaforma):

  • Profilo pubblico di Instagram: è l’impostazione di default che assume un nuovo iscritto. Questo status può essere trasformato in privato in qualsiasi momento. Il profilo pubblico permette a chiunque sia iscritto ad Instagram di vedere ciò che pubblichi sulla rete;
  • Profilo privato di Instagram: viene scelto da coloro che vogliono utilizzare Instagram semplicemente per condividere foto e video con gli amici, la famiglia o con i conoscenti. Questo tipo di profilo da quindi la facoltà di non permettere a tutti gli utenti di visualizzare i contenuti che vengono pubblicati. Per poter avere accesso ai contenuti di un account con privacy dovrà infatti essere inviata una richiesta all’utente che dovrà accettarla per mostrare all’altro ciò che pubblica.

I profili permessi a scopo di business sono invece di due tipi:

  • Profilo di tipo aziendale: è la tipologia di profilo usata a scopi commerciali da brand, aziende e influencer. Già dal 2016 è possibile creare questa tipologia di account per fare pubblicità, ma soprattutto avere a disposizione ulteriori funzionalità come il monitoraggio dei dati e delle interazioni con gli altri utenti o la possibilità di organizzare le chat in più tipi di conversazione.
    È concesso in qualsiasi momento ad un profilo personale di avere un profilo aziendale su Instagram richiedendo la conversione direttamente in piattaforma. Il processo è comunque sempre reversibile.
  • Profilo Creator: è l’ultimo arrivato tra le tipologie di profili Instagram. È l’account destinato ai creatori di contenuti o agli influencer. Ha le stesse funzioni di un profilo aziendale ma offre strumenti più potenti per la gestione del profilo e la valutazione dei contenuti pubblicati monitorandone l’andamento per migliorarne la crescita. Puoi saperne di più su cos’è l’account Creator di Instagram leggendo l’articolo dedicato.

Cosa pubblicare su Instagram

Instagram offre ai suoi utenti la possibilità di pubblicare contenuti in diversi formati. In questo modo ogni utente può arricchire il proprio profilo con dettagli sulla sua persona, sulla sua vita e sulle sue passioni; pubblicando foto, video e storie, l’utente ha poi la possibilità di esprimere sé stesso e mostrarsi agli altri utenti iscritti alla piattaforma.

Foto del profilo e biografia

La foto del profilo, insieme alla biografia, viene inserita durante l’atto della registrazione al social network. La foto è visibile nella pagina dedicata all’account ma anche nella Home del social network e nelle stories (in miniatura). È possibile in qualsiasi momento modificare sia la foto che la biografia.
La biografia, anche nota come “bio di Instagram” è una breve descrizione che fornisce maggiori informazioni su sé stessi agli altri iscritti. Infatti, nella bio vengono solitamente inseriti i propri hobby (per esempio se si pratica qualche sport oppure se si è appassionati di cucina o di musica), l’età, la città di residenza, la posizione lavorativa, se si possiede una laurea o se invece si sta frequentando ancora l’università.

Come funziona il feed di Instagram

La pagina principale di Instagram, detta feed, mostra una raccolta dei contenuti più recenti pubblicati dagli utenti sulla piattaforma. Naturalmente per cominciare a vedere i contenuti pubblicati dagli altri iscritti dovrai interagire con loro. L’azione primaria è quella di seguire (follow) un utente per poter vedere cosa pubblica. Puoi utilizzare la funzione ricerca di Instagram per trovare i tuoi amici, parenti e conoscenti o per seguire personaggi famosi, grandi marche e altri utenti iscritti al social network.

Cominciando a seguire gli altri utenti vedrai presto delle notifiche che ti informeranno sull’azione di following eseguita da altri, cioè altri utenti che ricambieranno il segui per vedere cosa pubblichi tu!

Più utenti segui più il feed sarà popolato di contenuti e vedrai foto e video delle persone che segui. Oltre al feed puoi usare la sezione Esplora per vedere nuovi contenuti e scoprire altri utenti iscritti alla piattaforma.

Cosa sono le Instagram stories

Nella parte alta della schermata principale di Instagram, man mano che seguirai altri utenti troverai un carosello con le loro immagini. Cliccandoci potrai accedere ad una delle funzioni più usate di Instagram: le stories. Si tratta di foto o video dalla breve durata (massimo 15 secondi) che restano visibili per sole 24 ore dalla pubblicazione. Attraverso le storie si possono pubblicare delle foto scattate al momento o dei video registrati in tempo reale oppure si possono importare foto e video dalla galleria del proprio cellulare.

Anche le stories offrono elementi di interazione con gli utenti che le pubblicano: è possibile infatti aggiungere un commento o una reazione per iniziare una conversazione con l’altro utente.

Inviare messaggi con la chat

Mezzo d’interazione per eccellenza all’interno di una comunità virtuale è la chat! Anche Instagram ne è dotata, ovviamente. La chat, detta Direct message (o DM), consente di inviare messaggi, foto o video agli altri utenti, in conversazioni private o di gruppo.

È possibile accedere alla chat Direct cliccando sull’icona a forma di aeroplanino. Puoi inviare messaggi a tutti gli iscritti, ma soltanto chi ti segue riceverà una notifica diretta. Se invii un messaggio a chi non ti segue, quest’ultimo riceverà un avviso e potrà decidere se iniziare la conversazione o rifiutare (non saprai se ha visualizzato il messaggio o declinato).