NanoPress
Vai a Team World Shop

Come possono essere spiate le chat di WhatsApp

Sei preoccupato per la tua privacy e temi che qualcuno spii le tue chat di WhatsApp: scopri come ha fatto e soprattutto come difenderti.

logo whataspp

WhatsApp è un’App abbastanza sicura, ma come ogni programma ha le sue falle che si possono piegare a usi distorti. Possiamo così ritrovarci con qualcuno che spia le nostre chat e, ovviamente, non è piacevole. Per questo abbiamo deciso di scrivere questo breve tutorial sui modi più usati per spiare le chat WhatsApp, così da difendervi da eventuali spioni. È bene anche sapere, se state pensando di usare queste tecniche contro qualcuno, che in Europa esistono leggi ferree in difesa della privacy e che nessuno può leggere o spiare conversazioni private altrui, senza incorrere in reati perseguibili per legge. Forse l’unica eccezione sono i genitori con i figli minorenni, dato che hanno la responsabilità della loro crescita ed educazione, e possono quindi ricorrere legittimamente al parental control, se ritengono che il loro figlio si stia cacciando nei guai.

Spiare le conversazioni con WhatsApp dal PC

Una tecnica molto usata per spiare le chat di WhatsApp è usare la sua versione per PC. Anche se poco noto, infatti, WhatsApp può essere usato anche da computer, appoggiandosi sempre al cellulare e al suo numero. Per attivare WhatsApp Web sui computer basta connettersi alla pagina web dell’applicazione e scannerizzare con il telefonino il codice QR che appare sullo schermo. In questo modo, state autorizzando quel pc a leggere le conversazioni di WhatsApp ed eventualmente a inviare anche messaggi. Se spuntate l’opzione “resta connesso”, automaticamente quel PC continuerà a visualizzare e a partecipare alle vostre chat WhatsApp, visualizzando anche foto, video e audiomessaggi.

Come avrete capito da soli, basta che qualche malintenzionato abbia a disposizione il vostro cellulare per pochi minuti, e scannerizzando un semplice codice QR sarà capace di spiarvi a lungo. Niente panico, in ogni modo. Esiste una soluzione semplice e fattibile, anche per i non esperti. Se avete il sospetto che qualcuno stia adoperando la versione desktop di WhatsApp per spiarvi, esiste un modo molto semplice per scoprirlo e mettere fine a questa attività di spionaggio.

come disconnettere whatsapp web su pc dal cellulare

Andate nelle impostazioni dell’App di messaggistica dal vostro cellulare e selezionate la voce WhatsApp web. Se un computer non autorizzato è nell’elenco, eliminatelo dalla lista e non potrà più avere accesso alle vostre conversazioni, almeno che non sia capace di riavere il vostro cellulare in mano e scannerizzare di nuovo il codice QR.

Spiare le chat di WhatsApp attraverso la rete Wi-Fi

Fino a qualche anno fa, i messaggi WhatsApp non erano cifrati. Per questo, se qualche malintenzionato fosse riuscito a “sniffare” la vostra rete Wi-Fi, poteva facilmente avere accesso anche alle vostre conversazioni. Fortunatamente, gli sviluppatori sono corsi ai ripari e, attualmente, i messaggi WhatsApp hanno una doppia cifratura, quindi sarà molto difficile avere accesso ai contenuti delle vostre chat attraverso la rete Wi-Fi. Tuttavia, resta fermo il consiglio di non collegarsi a una rete pubblica o dove sono connesse tante persone che non si conoscono, così da risolvere alla base il problema e ridurre al minimo il rischio di brutte sorprese.

Le App spia per rubare le chat WhatsApp

Gli App store e il web pullulano di applicazioni spia. Una volta installate sul cellulare che si vuole controllare, queste App registrano tutte le attività fatte con quel telefonino. Non solo, quindi, le chat di WhatsApp vengono registrate e spiate, ma qualsiasi cosa facciate con il vostro cellulare, dalle semplici telefonate all’uso dei social. Le App più diffuse a tal proposito sono Spyrix e Mspy. Altre App, come Screen time e Qustodio, anche se non registrano tutte le attività, possono comunque avere accesso a molti dati del vostro cellulare.

Il problema vero è che, con il passare del tempo, queste App sono diventate sempre più efficaci e diventa difficile capire se sono state installate sul telefonino a nostra insaputa. Il modo migliore, quindi, per proteggersi è non affidare il proprio cellulare nelle mani di nessuno, perché per installare una App ci vogliono pochi minuti!

Regole generali per non farsi spiare le chat di WhatsApp

Per quanto banale possa sembrare, per proteggere la propria privacy la soluzione è quella più semplice possibile: basta mettere un Pin al vostro cellulare e tenerlo solo per sé.

Sarete ancora più sicuri se cambierete la password ciclicamente, così da essere sicuri che nessuno ve l’abbia mai sbirciata. Inoltre, il cellulare è un oggetto intimo e personale, perciò non va prestato a nessuno, nemmeno alle persone fidate.

Come abbiamo visto, infatti, non ci vuole molto per ritrovarsi una App spia sul proprio telefono o il vostro WhatsApp web su un computer che non è vostro. Il miglior modo per proteggere la vostra privacy resta, ancora oggi, la prudenza!