Stai partecipando al Cashback di Stato e alcune transazioni non sono state conteggiate? Potresti averle fatte in modalità contactless, ossia appoggiando la carta di pagamento direttamente sul POS senza digitare il PIN.

Sull’App IO è possibile monitorare, nella sezione PORTAFOGLIO, il dettaglio delle transazioni registrate dal sistema ai fini del cashback. Moltissimi utenti hanno notato che, a non essere state conteggiate, sono spesso quelle effettuate in modalità contactless. PagoPA ha spiegato il motivo.

Cashback: perché i pagamenti contactless non vengono conteggiati

Se hai registrato correttamente una carta di credito, debito e prepagata sull’App IO e ti sei trovat* ad utilizzarla in modalità contactless – ossia appoggiandola sul POS senza dover digitare il PIN – la transazione effettuata potrebbe non essere stata registrata ai fini del Cashback di Stato.

Nel Comunicato Stampa disponibile integralmente sul sito www.pagopa.gov.it PagoPA – gestore dell’App Io – ha spiegato che l’applicazione registra le transazioni quando il sistema riceve le segnalazioni dai soggetti bancari che elaborano i pagamenti effettuati dai cittadini iscritti al programma. In generale dal pagamento alla registrazione sull’app, possono passare fino a 5 giorni (soprattutto se effettuati a ridosso del weekend o di festività).

Se hai notato che un pagamento, passati i giorni necessari, non è mai apparso tra le transazioni valide, controlla che non sia stato effettuato con una carta PagoBANCOMAT.

Cashback: problema con carte PagoBANCOMAT

Le carte PagoBANCOMAT spesso appartengono a circuiti internazionali come Mastercard, Visa, Maestro, Visa Electron o V-Pay pertanto se per comodità si preferisce il pagamento contactless, è fondamentale che la medesima carta venga aggiunta sull’app IO sia come normale PagoBANCOMAT che come carta di debito o di credito.

Ti segnaliamo che è presente sul nostro sito un ulteriore articolo dedicato all’argomento e nello specifico: perché alcune transazioni non vengono registrate.

2020-03-10