NanoPress
Vai a Team World Shop

Grammys 2019: Dua Lipa premiata in accappatoio e il discorso “da Alita”

Dua Lipa trionfa ai Grammy Awards 2019: ecco i video delle due premiazioni e il discorso per la vittoria come Best New Artist.

Dua Lipa è tra gli artisti pluri-premiati ai Grammy Awards 2019: la cantante inglese ha trionfato nella categoria Best Dance Recording per “Electricity” e in Best New Artist.

Il primo grammofono – il premio dei Grammys – per Best Dance Recording è stato annunciato prima che iniziasse la cerimonia: uno schermo all’interno dei camerini ha riportato il nome del vincitore… quello di Dua Lipa!

L’artista ha saputo quindi della sua prima vittoria in accappatoio, mentre si preparava per la serata: la sua reazione è stata dolcissima!

Grammy Awards 2019: tutti i vincitori

DUA LIPA VINCE BEST DANCE RECORDING

Dua Lipa in accappatoio nel backstage dei GRAMMYs riceve una splendida notizia: il suo primo premio della serata!

Impeccabile poi sul palco dello Staples Center di Los Angeles, quando ha ricevuto il premio per Best New Artist, una categoria che – negli anni passati – ha visto poche donne trionfare.

“…Credo di voler iniziare dicendo quanto io sia onorata di essere stata nominata insieme a tante incredibili artiste femminili quest’anno, perché credo che quest’anno abbiamo davvero fatto un passo in avanti”.

Con queste parole Dua Lipa ha lanciato una frecciatina al presidente della Recording Academy, Neil Portnow che lo scorso anno aveva detto, in relazione alla premiazione di Alessia Cara, che le donne avrebbero dovuto fare “un passo avanti” per ritagliarsi il loro spazio nell’ambito dei Grammys.

Un discorso che è costata a Portnow la carica di presidente: in seguito alle numerosissime polemiche e critiche, Neil aveva annunciato di rinunciare alla carica quando il contratto scadrà, cosa che avverrà a luglio di quest’anno.

La parte finale del discorso è un vero e proprio inno a credere nei propri sogni, indipendentemente dal proprio background. Volersi uniformare alla massa e al comune concetto di “normalità”, è una strada che Dua Lipa invita a non percorrere: bensì a valorizzare la propria storia, le proprie radici.

Se si ha un Sogno, basta crederci fino in fondo e lavorare sodo per ottenerlo. Tutti possono farcela.

Parole che ci riportano al personaggio di Alita,  protagonista di “Alita: Angelo della Battaglia” film – al cinema dal 14 febbraio – che ha come colonna sonora il brano cantato da Dua Lipa “Swan Song”.

Alita: trailer e sinossi del film

DUA LIPA: DISCORSO COMPLETO GRAMMY AWARDS

Ecco la trascrizione integrale del discorso di Dua Lipa ai Grammy Awards:

“Oh my goodness. Thank you so much. I guess, oh my God I don’t even know where to begin. I guess where I want to begin is by saying how I honoured I am to be nominated alongside so many incredible female artists this year because I guess this year we’ve really stepped up.

I want to say a really big thank you to my fans who have allowed me to be the best version of myself, I love you guys very much. I want to say thank you to my team who have been by my side. I want to say thank you to my family who’s here with me tonight and Oh my God I’m so nervous and I’m so excited and so grateful.

One thing that I really want to say is that for anyone that hasn’t realised how special they have to have a different story, a different background, a name that honours their roots because they just want to be normal, whatever the hell that means.

Just know that no matter where you’re from, or your background or what you believe in never let that get in the way of you and your dreams because you deserve it and I’m proof that you can do whatever you put your mind to and however hard you work I really believe in it and I really believe in you.”