Se ti stai chiedendo cosa significa BTP Italia, sappi che è una sigla che sta per Buoni del tesoro poliennali. Cosa sono i BTP? Si tratta dei primi titoli di Stato indicizzati all’inflazione italiana, pensati per i piccoli investitori privati.

In seguito alla pandemia Coronavirus, dal 18 al 21 maggio 2020 c’è stata la sedicesima emissione del BTP Italia ed è stata interamente destinata a finanziare le spese dell’emergenza Covid-19.

Cosa significa BTP: cosa sono

I buoni del tesoro poliennali (BTP) sono forme d’investimento, ovvero obbligazioni emesse dallo Stato italiano. Il BTP è pensato come strumento di protezione del risparmio dall’innalzamento dei prezzi.

La durata dei BTP è variabile e prevedono cedole annuali versate ogni 6 mesi. Ad essere interessati ai BTP è soprattutto il risparmiatore individuale.

I BTP Italia sono stati emessi per la prima volta nel 2012 e sono gli unici titoli di Stato italiani indicizzati al tasso di inflazione nazionale.

BTP: caratteristiche

Ecco le principali caratteristiche del Titolo:

  • Tasso reale annuo indicizzato all’inflazione nazionale
  • Floor di protezione sul capitale investito in caso di deflazione
  • Cedole semestrali
  • Capitale sempre garantito a scadenza
  • Tassazione agevolata sul capital gain come per tutti i Titoli di Stato al 12,5%
  • Nessuna commissione per chi acquista nei giorni di collocamento
  • È previsto il full allotment per gli investitori retail, ovvero verrà soddisfatta l’intera domanda che arriva dai piccoli risparmiatori. Il lotto minimo è di 1.000 euro

BTP Italia: come si acquistano

I BTP sono emessi dalla piattaforma MOT di Borsa Italiana-London Stock Exchange Group e possono essere acquistati tramite i servizi online di home banking abilitati al Trading, alle Poste e in banca.

Nuovo BTP Italia 2020

BTP Italia rendimento

Il Nuovo BTP Italia 2020 è stato emesso il 18 maggio e la finestra di acquisto, riservata agli investitori privati, sarà attiva fino al 20 maggio. Chi lo acquisterà riceverà una cedola minima dell’1,4% lordo (tasso di emissione 1,23% netto), rivalutata ogni 6 mesi.

Per questa emissione la durata è stata fissata a 5 anni.

La nuova emissione BTP Italia è interamente destinata a finanziare le spese dell’emergenza Covid-19 e i provvedimenti per la ripresa economica dell’Italia e il sostegno a famiglie e imprese.

Chi manterrà i BTP Italia 2020 per 5 anni (ossia per tutta la sua durata) e li ha acquistati durante la Prima Fase del periodo di collocamento (18, 19, 20 maggio 2020), riceverà un “bonus fedeltà” dell’8 x mille del capitale investito.

2020-03-10

BTP Italia: rendimento

Come indicato sul sito del MEF:

Il rendimento varia per ogni emissione: il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito della sedicesima emissione del BTP Italia, al via da lunedì 18 maggio, è fissato all’1,40%. Il tasso definitivo sarà invece stabilito con successiva comunicazione all’apertura della quarta giornata di emissione, nella mattinata di giovedì 21 maggio e potrà essere confermato o rivisto al rialzo rispetto a quello oggi comunicato.

Le cedole come sempre saranno pagate ogni 6 mesi.

Il rendimento finale del BTP Italia di questa sedicesima emissione sarà dato dal tasso fissato il 21 maggio rivalutato, ovvero con l’aggiunta, del tasso di inflazione nazionale registrato per ogni semestre nei 5 anni di durata del titolo. Il tasso di inflazione di riferimento è l’indice FOI (Indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi).