J.K. Rowling autrice della saga di Harry Potter, amata da grandi e piccini in tutto il mondo, lo scorso 7 giugno 2020 ha pubblicato una serie di Tweet anti-trans che hanno scatenato diverse polemiche. Qualche giorno dopo Daniel Radcliffe, volto del maghetto nella saga cinematografica tratta dai libri della Rowling, ha fatto sentire la sua voce, esprimendo il suo parere su quanto accaduto.

Continua a leggere per scoprire cosa è successo e la risposta di Daniel Radcliffe ai tweet di J.K. Rowling.

Le parole di J.K. Rowling su Twitter

Lo scorso 7 giugno, J.K. Rowling ha pubblicato sul suo account Twitter ufficiale (@jk_rowling) una serie di tweet che hanno subito fatto il giro del mondo, scatenando numerose polemiche tra i suoi fan e non solo.

Ecco i tweet incriminati, scritti dall’autrice di Harry Potter:

La traduzione del messaggio di J.K. Rowling:

Se il sesso non è reale, non c’è attrazione per lo stesso sesso. Se il sesso non è reale, la realtà vissuta delle donne a livello globale è cancellata. Conosco e amo persone trans, ma cancellare il concetto di sesso rimuove la capacità di molti di discutere in modo significativo delle loro vite. Non è odio, è dire la verità.

2020-03-10

L’idea che donne come me, che sono state empatiche con le persone trans per decenni, affini perché sono vulnerabili allo stesso modo come donne – vale a dire, alla violenza maschile – “odiano” le persone trans perché pensano che il sesso sia reale e abbia delle conseguenze – è un’assurdità.

Io rispetto il diritto di ogni persona trans di vivere in un modo che sia autentico e confortevole per loro. Avrei marciato con voi se foste discriminati sulla base dell’essere trans. Allo stesso tempo, la mia vita è stata plasmata dall’essere donna. Non credo sia odioso dirlo.

La risposta di Daniel Radcliffe alle parole della Rowling

In passato la Rowling era già stato accusata di essere transofobica e questa volta, Daniel Radcliffe ha deciso di rispondere alle parole dell’autrice, attraverso un post sul blog The Trevor Project, l’organizzazione no profit per la prevenzione del suicidio giovanile nella comunità LGBTQ +.

Ecco quanto scritto dall’attore nel post su The Trevor Project:

Transgender women are women. Any statement to the contrary erases the identity and dignity of transgender people and goes against all advice given by professional health care associations who have far more expertise on this subject matter than either Jo or I.

Le donne trans sono donne. Qualsiasi affermazione contraria cancella l’identità e la dignità delle persone transgender e va contro tutti i consigli dati dalle associazioni sanitarie professionali che hanno molta più esperienza su questo di quanta ne abbiamo io o Jo.

Daniel Radcliffe ha comunque voluto sottolineare che quanto scritto non è qualcosa contro J.K. Rowling.

L’attore di Harry Potter si è poi rivolto ai fan che si sono sentiti toccati dalla questione e hanno visto la loro esperienza nel magico mondo di Harry rovinata dalle parole della scrittrice, per ricordare loro che la cosa importante e sacra è solamente il loro rapporto con quanto letto e con la storia che per anni li ha accompagnati.

I am deeply sorry for the pain these comments have caused you, I really hope that you don’t entirely lose what was valuable in these stories to you. If these books taught you that love is the strongest force in the universe, capable of overcoming anything; if they taught you that strength is found in diversity, and that dogmatic ideas of pureness lead to the oppression of vulnerable groups; if you believe that a particular character is trans, nonbinary, or gender fluid, or that they are gay or bisexual; if you found anything in these stories that resonated with you and helped you at any time in your life — then that is between you and the book that you read, and it is sacred.

Ecco la traduzione del suo messaggio per i fan, in italiano:

Sono davvero dispiaciuto per il dolore che questi commenti vi ha causato. Spero davvero che non perdiate ciò che di questa storia è stato prezioso per voi. Se questi libri ti hanno insegnato che l’amore è la forza più grande dell’universo, capace di vincere qualsiasi cosa; se ti hanno insegnato che la forza si trova nelle diversità e che le idee dogmatiche di purezza non portano altro che all’oppressione dei gruppi vulnerabili; se credi che un determinato personaggio sia trans, non binario o di genere o che sia gay o bisessuale; se hai trovato qualcosa in queste storie che risuona con te e ti ha aiutato in un qualsiasi momento della tua vita — allora questo è solo tra te e il libro che hai letto ed è sacro.

Daniel non è stato l’unico a parlare dell’accaduto e a dimostrare il suo supporto alla comunità transgender, anche altri attori hanno risposto ai tweet anti-trans di J.K. Rowling.

Ti ricordiamo che Daniel Radcliffe ha da poco leggo il primo capitolo della saga su Harry Potter at Home. Scopri qui tutto su Daniel Radcliffe che legge Harry Potter per i fan.