NanoPress
Vai a Team World Shop

Tutti i trucchi per giocare a Fortnite

Stai giocando da qualche settimana a Fortnite e vorresti qualche dritta per arrivare in fondo al gioco? Abbiamo raccolto piccoli trucchi e consigli per vincere a Fortnite Battle Royale.

gioco-fortnite-battle-royale

Il gioco Fortnite sta coinvolgendo milioni di persone e, mentre state leggendo questo articolo, migliaia di loro si stanno cimentando con questo videogame. Proprio l’alto numero di partecipanti rende il gioco difficile a chi vi si è avvicinato da poco e, spesso, vi potrete trovare davanti dei veri e propri professionisti, che vi lasceranno poche possibilità di sopravvivenza.

Per aumentare le vostre chance di vittoria, abbiamo allora deciso di darvi alcune dritte per la modalità Battaglia reale di Fortnite. Ovviamente, non vi stiamo propinando cose da nerd di videogame, ma solo una serie di consigli utili a chi vuole passare qualche ora a svagarsi, ma giocandosela fino alla fine.

Indice dei contenuti:

Trucchi per sopravvivere a Fortnite

Come probabilmente già sapete, Fortnite è un gioco “sparatutto”, in cui dovrete sopravvivere su un’isola in cui ci sono altri 99 giocatori e ne resterà vivo soltanto uno. Detta così, sembrerebbe che la miglior tecnica per vincere sia sparare a più non posso. In verità, Fortnite è uno sparatutto atipico. Più che uccidere, spesso è importante non essere uccisi. Per questo, come prima cosa, dovrete avere una buona percezione del campo di battaglia e di dove sono i vostri nemici. Per farlo, dovete innanzitutto munirvi di buone cuffie. Nel gioco, infatti, potrete sentire chiaramente i passi di un altro giocatore, soprattutto se siete in una parte silenziosa dell’isola. In questo modo, potrete evitare di essere colpiti alle spalle o di sorpresa!

La mappa dell’isola che avete a disposizione, è un altro strumento importantissimo che vi aiuterà a raggiungere i luoghi in modo sicuro, in particolare quando si scatena la tempesta che riduce l’area di gioco. Inoltre, per quanto banale come consiglio, è sempre bene ripeterlo: un buon joystick può decisamente fare la differenza e valorizzare la vostra prontezza di riflessi. Al contrario, un joystick con i tasti che non reagiscono bene ai comandi, può essere una vera condanna a morte. All’inizio del gioco potrete settare la sensibilità del vostro joystick. Regalatela in modo da saperla gestire e in base alla vostra esperienza. Più esperti siete, più potete sfruttare al massimo la sensibilità.

Sempre nell’ottica di non essere uccisi, vanno tenute sempre a mente alcune considerazioni: in primis, evitate di stare in luoghi aperti. Muovetevi sempre dietro staccionate, piante o edifici. Ogni volta che entrate in una casa, chiudete sempre la porta dietro di voi, così da sentire subito se un altro giocatore è entrato alle vostre spalle. Se sentite degli spari intorno a voi, molto probabilmente c’è una sparatoria tra dei giocatori. Siate circospetti e avvicinatevi con cautela. Se siete fortunati, potrete approfittare della loro lotta e sopraffarli quando sono già feriti. Infine, se riuscite a salire su un edificio o a conquistare una posizione in alto, non esponetevi troppo, ma al tempo stesso cercate di individuare l’area dove ci sono più nemici e quelli meglio attrezzati, così da evitarli accuratamente oppure prenderli alle spalle.

Trucchi per uccidere a Fortnite

Un gioco sparatutto non può, ovviamente, essere solo un gioco difensivo. Per essere dei buoni killer dovete però conoscere le vostre armi. Fortnite differenzia le armi per rarità ed efficacia, distinguendole per colore.

Le armi grigie sono più comuni ma meno distruttive, mentre quelle color oro sono rarissime ma efficacissime. In mezzo ci sono, in ordine crescente di rarità ed efficacia, le verdi, le blu e le viola. Come già sapete, le armi si trovano negli edifici, oppure le otterrete uccidendo gli avversari. Con un po’ di fortuna e di bravura dovrete cercare di creare una buona e variegata selezione di armi e munizioni. Le pistole, per esempio, sono utilissime negli scontri ravvicinate, ma vanno abbinate a fucili per scontri fatti più a distanza, e a armi di precisione per colpire i nemici da lontano e a sorpresa.

Infine, giocando a Fortnite, avrete sicuramente capito che distruggendo gli oggetti potete accumulare materiale per costruire dei ricoveri. Farli all’inizio del gioco vi farà perdere tempo prezioso e risulterà spesso inutile, se non addirittura controproducente. La cosa migliore da fare è riservarsi questa possibilità verso la fine, quando con un po’ di abilità sarete in procinto dello scontro finale. Qui, un manufatto che vi protegga e vi dia una buona visuale del campo di battaglia sarà vitale e un’arma in più per condurvi alla vittoria finale!