Vai a Team World Shop

Come tagliare Micro Sim in Nano Sim in modo facile

Possiedi una Micro sim ma il tuo nuovo smartphone può accogliere solo Nano sim? Ecco come fare per tagliare la scheda senza rovinarla.

smartphone con nano sim

Hai comprato un nuovo cellulare, o un nuovo tablet, che legge solo le Nano sim e tu, invece, hai una Micro sim? Niente paura. Esistono diverse soluzioni a portata di mano per non perdere il vecchio numero di telefono e usarlo anche nel nuovo dispositivo. Ovviamente, prima di procedere ti conviene fare un backup dei dati che hai sulla vecchia scheda, così qualsiasi strada tu intraprenda non perderai le tue preziose informazioni (numeri di telefono e quant’altro).

Per passare da Micro Sim oppure da Sim a Nano Sim esistono essenzialmente due modi: uno a pagamento, l’altro fai da te e a costo zero. Vediamoli entrambi.

Indice dei contenuti

Ottenere una Nano Sim pagando qualche euro

Uno dei modi più semplici per ottenere una Nano Sim è recarsi in uno dei tanti negozi del tuo operatore telefonico. Tutte le compagnie, infatti, offrono la possibilità di ottenere una Nano Sim, mantenendo il proprio numero di telefono. Il costo varia da operatore a operatore, ma si aggira intorno ai 10-15 euro.

In genere, la nuova scheda ha anche gli adattatori inclusi, così nel caso avessi bisogno a un certo punto di fare il percorso inverso e avessi di nuovo bisogno di una Micro Sim, hai già l’adattatore in cui inserire la tua Nano Sim per ridarle il formato più grande. Ovviamente, la scheda nuova che ti verrà fornita non sarà attiva subito, ma in genere comincia a funzionare dopo 24 ore dall’acquisto.

Un’altra soluzione a pagamento per far diventare una Micro Sim in una Nano Sim è quella di comprarsi un cutter. Si tratta di un piccolo strumento che in un sol colpo, taglierà la tua Micro Sim e la farà diventare una Nano Sim. I cutter per le schede telefoniche possono essere facilmente acquistabili online e il prezzo in genere è inferiore ai 10 euro (si va dai 4 ai 6 euro). Prima di adoperare il cutter, tuttavia, il consiglio è di segnarti il codice IMEI e ICCID che trovi sulla scheda telefonica e che, tagliandola, andrebbero persi. Questa accortezza vale anche quando vuoi trasformare la tua scheda Micro in una Nano, facendo da solo. Vediamo allora questo metodo.

Il metodo fai da te per tagliare la Micro Sim

Se hai un po’ di pazienza e di manualità, tagliare una Micro Sim per farla diventare una Nano Sim sarà un gioco da ragazzi. In verità, l’operazione non richiede particolari abilità e nemmeno molto tempo. Se hai provveduto a fare il backup dei dati della Sim, anche se le cose andassero male, potrai semplicemente andare dal tuo operatore telefonico e comprare una Nano Sim.

Se le cose andranno per il verso giusto (e non vedo motivi per cui non debba essere così) hai risparmiato qualche euro e imparato a fare una cosa nuova. Per tagliare una Micro Sim in una Nano Sim hai bisogno di: una stampante, una forbice, una matita o una penna stilografica, un righello, del nastro biadesivo e una limetta per le unghie (o della carta vetrata).

Una volta che hai tutto il necessario, vai su Google e cerca Da Micro Sim a Nano Sim nella sezione immagini. Ti compariranno dei fogli con dei modelli per compiere questa operazione. Salva una di queste immagini e stampane una copia. Al centro di questo modello c’è la sagoma di una Micro Sim intersecata da due linee guida verticali, due linee guida orizzontali e una linea guida inclinata che taglia anch’essa la sagoma della scheda. Attacca con il nastro biadesivo la tua Micro Sim nell’apposito disegno. Con il righello e la matita, fai in modo di tracciare le linee guida sulla scheda, nella maniera più precisa possibile. Adesso impugna la forbice e taglia la Micro Sim seguendo queste linee guida. Fai attenzione a non intaccare i circuiti della scheda. Il rischio è di renderla inutilizzabile. Fatto ciò, sei a un passo dall’impresa.

L’ultima cosa che dovrai fare è limare la nuova Nano Sim ottenuta, in modo che non ci siano parti non levigate. Anche in questa fase dovrai usare un po’ di accortezza e stare attento a non intaccare i circuiti della scheda telefonica.

Bene, adesso hai trasformato la tua Micro Sim in una Nano Sim. Per essere sicuri che tutto sia andato per il verso giusto, non resta che fare la prova del nove. Inserisci la scheda nel nuovo cellulare o tablet. Se l’operazione è riuscita, entro pochi secondi comparirà sul dispositivo il nome del tuo operatore e potrai utilizzare la tua vecchia scheda nel nuovo formato.