Se ti stai chiedendo cosa significa omotransfobia, sappi che è un termine utilizzato per indicare un’avversione ossessiva per gli omosessuali e l’omosessualità, i transessuali e la transessualità.

Il 4 novembre 2020 – con 265 voti favorevoli, 193 contrari e 1 astenuto – la Camera ha votato sì alla legge Zan che introduce il reato di omotransfobia per chi discrimina, minaccia e aggredisce gay, lesbiche e trans. Attualmente il DDL Zan è stato calendarizzato per essere discusso in Senato. Maggiori dettagli all’interno del nostro articolo: tutto sul disegno di legge Zan.

L’importanza del DDL Zan è tale in quanto al concetto delle leggi Mancino e Reale (artt. 604-bis e 604-ter c.p.) viene aggiunto il divieto di discriminazione, non solo per questioni razziali, etniche e religiose, ma anche fondate sul genere e sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere.

Omotransfobia significato

Se con il termine omofobia – dal greco όμός (stesso) e φόβος (timore) – s’intende la paura e l’odio nei confronti degli omosessuali, con omotransfobia si aggiunge nello specifico l’odio verso i transessuali.

2020-03-10