Tuo, Simon (titolo originale Love, Simone) è un film uscito nel 2018 con la regia di Greg Berlanti. Protagonista del film è Nick Robinson, nei panni di Simon, un teenager che decide di fare coming out e dichiarare la sua omosessualità ai suoi compagni di classe in un modo molto originale.

“Tuo, Simon”, insieme al suo spin-off “Love, Victor“, è disponibile in streaming su Disney+. Abbonati a Disney+ a partire da 8,99 euro.

Tuo, Simon sinossi

“Tuo, Simon” racconta la storia di un diciassettenne e del suo amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto online e che sente tramite email finché, proprio una di queste, capita nelle mani sbagliate, in quelle di Martin, il bullo della scuola.

Per la prima volta Simon si ritrova a dover affrontare il mondo esterno considerando anche la sua omosessualità, fino ad oggi tenuta nascosta e ben protetta.

Potrebbe interessarti il trailer dello spin-off “Love, Victor” disponibile in esclusiva su Disney+ all’interno del catalogo Star.

8 motivi per vedere Tuo, Simon in streaming

Ecco 8 validi motivi per vedere “Tuo, Simon”.

MOTIVO #1 – TUO, SIMON RACCONTA LA STORIA DI TUTTI 

“Tuo, Simon” ha ottenuto un grande consenso di pubblico e critica soprattutto perché, per la prima volta, una major cinematografica ha portato sul grande schermo la storia di un ragazzo che dichiara la propria omosessualità, il tutto senza eccessi, senza fronzoli, senza drammi irrisolvibili. “Tuo, Simon” è la storia potenzialmente di tutti. E’ vero dall’inizio alla fine.

MOTIVO #2 – E’ UN FILM DIVERTENTE

Tuo, Simon - GIF tratta da una scena del film

Tuo, Simon – GIF tratta da una scena del film

Se hai letto il libro da cui è tratto il film, saprai bene che nel tessuto narrativo adottato da Becky Albertalli c’è una forte componente ironica, che ritroviamo anche nel film. Ci sono scene divertenti e che hanno solo quello come fine ultimo e altre dove l’ironia fa invece riflettere. Ne è un esempio la scena in cui un figlio dichiara la propria eterosessualità ai genitori. 

Questo momento è raccontato in maniera quasi ironica, ma l’ironia è alla base del messaggio: perché chi è eterosessuale non ha “bisogno” di farlo sapere, mentre chi è omosessuale deve necessariamente vivere il momento in cui si dichiara? Chi stabilisce cosa è “normale” e cosa non lo è?

2020-03-10
Tuo, Simon
  • Albertalli, Becky (Author)

MOTIVO #3 – IL CAST: JENNIFER GARNER TI FARA’ COMMUOVERE

Le parole di Jennifer Garner, che nel film interpreta la madre di Simon, ti faranno commuovere fino alle lacrime. Nel suo ruolo, Jennifer, rappresenta tutte quelle mamme (e in generale qualsiasi componente della famiglia) che supportano in maniera incondizionata qualsiasi scelta dei propri figli. Non c’è una soglia oltre la quale sia legittimato negare l’amore ai figli.

Riguardo a questo punto, ti mostriamo una clip dedicata proprio al bellissimo rapporto tra Simon e sua mamma:

MOTIVO #4 – I SENTIMENTI E IL MODO IN CUI VENGONO RACCONTATI

Tutta la scuola viene a sapere una cosa che ti riguarda, come reagisci? Perché “ti fissi” su un solo ragazzo per mesi o addirittura anni? Queste sono solo alcune delle situazioni che ritrovi in “Tuo, Simon” e la chiave della loro efficacia comunicativa è nell’emozione semplice che ti viene trasmessa.

Uno dei dialoghi più belli e veri è quello tra Simon e la sua migliore amica Leah. La forza di questo film sta proprio nel restituire fedelmente quello che chiunque di noi potrebbe provare, senza “americanate”, senza situazioni irreali.

MOTIVO #5 – LA COLONNA SONORA 

Nella colonna sonora di “Tuo, Simon” c’è anche lo zampino di Harry Styles, che insieme a Jack Antonoff e Ilsey Juber firma il brano principaleAlfie’s Song (Not So Typical Love Song)eseguito dai Bleachers.

La soundtrack riveste nel film un ruolo fondamentale e siamo certi apprezzerai tutti i brani, perfettamente inseriti nelle dinamiche della storia.

MOTIVO #6 – NESSUNO E’ DIVERSO ANCHE SE TUTTI LO SONO

Simon e i suoi migliori amiciNel cast di “Tuo, Simon” tutti i generi vengono rappresentati senza alcuna forzatura. Le “diversità” co-esistono senza apparire come tali. Tutto è perfettamente amalgamato.

Ci sono situazioni famigliari differenti tra i singoli amici, passati diversi, colore di pelle diverso, modi di pensare diversi, di reagire ai problemi, c’è chi valorizza i propri lati positivi, chi non li sa vedere. C’è tutto in “Tuo, Simon”. Ed è tutto assolutamente normale.

MOTIVO #7 – NON C’è SOLO LA STORIA DI SIMON 

Ovviamente Simon e la sua storia rappresentano il fulcro del film, ma al suo interno si creano delle dinamiche che, a turno, puntano i riflettori su altri personaggi, altre tematiche. Non è forse così che accade nella realtà?

Non ci siamo solo noi con i nostri problemi, ma nella nostra Vita – e nell’ambito del problema stesso – spesso a cambiarne le sorti sono i nostri amici, i nostri compagni di classe (università, colleghi di lavoro…), i membri della nostra famiglia e anche sconosciuti “conosciuti” online.

MOTIVO #8 – TUO-SIMON-MANIA

“Tuo, Simon” ha generato una vera e propria Tuo-Simon-Mania in tutto il mondo, motivo per cui la data di uscita al cinema in Italia era stata addirittura anticipata per cavalcare l’ondata di entusiasmo!