Vai a Team World Shop

Quale stampante 3D conviene comprare

Se cerchi una stampante tecnologicamente avanzata forse dovresti scegliere di comprare una stampante 3D. Ecco la nostra guida all'acquisto!

una stampante 3d in azione

Hai bisogno di realizzare oggetti tridimensionali in poco tempo ma non sai come fare? Hai mai sentito parlare di stampa 3D? Si tratta di una tecnologia relativamente nuova che costituisce un’evoluzione della vecchia stampa a cui eravamo abituati. In pratica, la stampa 3D consente di trasformare qualsiasi disegno in un oggetto reale.

Le stampanti 3D hanno rivoluzionato il settore industriale e, ad oggi, stanno diventando una componente fondamentale all’interno delle aziende. Inoltre, grazie all’abbassamento dei prezzi negli ultimi anni, comprare una stampante 3D non risulta impossibile. Scegliendo materiali e forme, questa tecnologia permette di stampare qualsiasi oggetto richiesto.

Cerchi una stampante 3D, ma non sai come sceglierla? Mettiti comodo in questa guida tutti i dettagli per dare ai tuoi oggetti una forma tridimensionale.

Come funziona la stampante 3D

La stampante in 3D, diversamente da quanto si pensi, è molto semplice da utilizzare. Affinché la stampa 3D possa essere realizzata l’utente crea un modello su un software specifico chiamato CAD (Computer-Aided Design) e lo invia alla stampante in 3D.  Nella progettazione dell’oggetto da costruire si tiene conto di tutte le informazioni, quali:

  • Lunghezza;
  • Profondità;
  • Materiale prescelto strato dopo strato.

La differenza con una stampante laser consiste nella testina che nel caso delle stampanti 3D invece dell’inchiostro utilizza i polimeri dei vari materiali prescelti.

Quale stampante 3D scegliere e quali aspetti considerare

Scommetto che non vedi l’ora di conoscere quale stampante 3D acquistare?

Osservando in dettaglio il funzionamento delle stampanti in 3D uno dei fattori più importanti da prendere in considerazione per l’acquisto è la precisione degli ugelli perché devono realizzare l’oggetto solido che è stato impostato.

I modelli di stampanti 3D in commercio si differenziano per molti parametri, tra i più importanti possiamo citare:

  • Qualità di stampa;
  • Materiali da realizzare;
  • Dimensione del piano di stampa;
  • Resistenza ad alte temperature.

Ovviamente, un dettaglio da non trascurare è l’uso che se ne deve fare. Chi è disposto ad un esborso economico maggiore potrà acquistare stampanti con funzionalità più avanzate e una migliore risoluzione.

L’ambito d’azione delle stampanti 3D è stato fin dall’inizio quello industriale. Questo tipo di macchinario può infatti essere impiegato per la realizzazione di prototipi in tempi rapidissimi, e anche per certi versi poco costosi. Oggigiorno però, la stampa 3D non è più un’esclusiva delle grandi aziende, ma ha raggiunto anche l’ambito domestico.

Se sei interessato all’acquisto di una stampante 3D, di seguito troverai tre modelli assolutamente da prendere in considerazione tra i prodotti presenti sul mercato:

  1. Flashforge Stampante 3D Creator Pro

Può essere considerata una delle stampanti più veloci e versatili sul mercato. Questa stampante ha anche il pregio di essere solida e completamente chiusa, quindi sicura quando viene utilizzata. Permette di realizzare qualsiasi tipo di oggetto in pochissimo tempo e grazie ai due estrusori è piuttosto precisa nella stampa.

Inoltre, è facile da utilizzare anche per chi non ha dimestichezza con questi dispositivi. Il suo prezzo non è sicuramente tra i più bassi, ma comunque in linea per le caratteristiche offerte e le prestazioni che assicura.

  1. BQ Prusa i3 HEPHESTOS

Rispetto alla Flashforge questa stampante realizza oggetti tridimensionali di dimensioni non grandissime. Prusa i3 Hephestos viene venduta con un kit per assemblarla, quindi sarà l’utente a montarla passo dopo passo seguendo le istruzioni d’uso che lo aiuteranno a montare l’accessorio facilmente.

Dispone di un estrusore in acciaio che assicura un’ottima stabilità durante la fase di stampa. Inoltre, è compatibile con tantissimi tipi di filamenti tra cui PLA, il materiale utilizzato per simulare oggetti in rame, bronzo, alluminio.

  1. Anycubic Delta Rostock

Anycubic è una stampante 3D economicissima ed adatta a qualsiasi tipo di utilizzo. È particolarmente consigliata per chi desidera produrre oggetti molto alti e larghi.

È venduta con un kit per l’assemblaggio ed è molto facile da utilizzare. Inoltre, può essere utilizzato per qualsiasi filamento come Nylon, ABS e altro.

Vantaggi della stampa 3D

La stampa 3D a differenza delle tecnologie di produzione tradizionali produce oggetti sia semplici sia complessi in tempi veramente brevi. Se prima per ottenere un prototipo dovevi attendere giorni se non settimane con la stampa 3D la produzione degli oggetti avviene in poche ore.

Inoltre, la libertà creativa unita alla personalizzazione di stampa rappresenta un altro dei principali vantaggi rispetto alla manifattura tradizionale. Questa tipologia di stampa riesce a personalizzare anche una minima quantità di prodotti senza necessariamente dover intervenire drasticamente sul processo produttivo.

Con la stampa 3D si ha una notevole riduzione di costi di manodopera e di materiali. A seconda della tecnologia scelta ad esempio esistono filamenti che costano in media 20 euro/kg mentre se la stampa necessita di una resina il costo è di circa 100 euro/litro.

Quanto costa una stampante 3D

Se hai intenzione di comprare una stampante 3D allora ti vogliamo elencare costi e caratteristiche di alcuni modelli che puoi trovare sul mercato. Ovviamente, ognuna ha i suoi punti forti e i suoi limiti.

Tre stampanti che hanno un costo ridotto e che possono essere un buon modo per avvicinarsi alla stampa 3D, sono:

  • Monoprice Mp Select Mini;
  • XYZ Da Vinci Mini 3D printer;
  • Printrbot play.

Il costo va dai 200 ai 500 euro. Come indica già il nome, si tratta di stampanti piccole e con un letto di stampa ridotto, di circa 12 cm per 12.

Un letto di stampa leggermente più ampio, e per un costo comunque modesto, è offerto dalla stampante Lashforge 3D Findert, che arriva a 14 cm cubici. Tutte supportano il PLA: una “cartuccia” non particolarmente costosa e che unita alla semplicità e alla versatilità di queste stampanti 3D, le rende perfette per chi è alle prime armi.
Se ti senti già pronto per un acquisto più impegnativo di 1000 euro o poco più, puoi acquistare una Creality3D CR – 5. Questa stampante offre una velocità maggiore, un ampio letto di stampa di 30cm x22.5x 30 e supporta molti materiali, quali per esempio la PLA, l’ABS, la fibra di carbonio etc.

Bene, adesso che sai come funzionano le stampanti 3D e quali parametri considerare puoi scegliere quale stampante comprare!