NanoPress
Vai a Team World Shop

Tutto ciò che devi fare per vendere su Amazon

Vuoi iniziare a vendere su Amazon ma non sai da dove partire? Ecco una guida che ti permetterà di aprire un negozio Amazon in pochi minuti.

Amazon Bonus Cultura

Amazon è oramai un negozio on line mondiale, in cui possiamo comprare di tutto, dai libri alle auto, passando per vestiti, elettrodomestici e oggetti d’arredamento. Se è vero che su Amazon possiamo comprare di tutto, l’altro lato della medaglia è che possiamo anche vendere di tutto. Se avete un negozio fisico, Amazon offre la possibilità ai venditori di allargare all’infinito la loro potenziale clientela, sia in Italia che all’estero.

Un discorso simile vale anche per i venditori non professionisti che magari vogliono solo vendere occasionalmente su Amazon alcuni oggetti.

Vediamo allora come aprire un negozio su Amazon, e quali sono i costi e i servizi offerti, sia per i venditori professionisti, sia per quelli occasionali.

Come diventare venditore Amazon

Per diventare un venditore Amazon e aprire il proprio negozio on line, c’è bisogno di effettuare una registrazione a questa pagina e cliccare il pulsante “Registrati ora” se volete aprire un account venditore, oppure scorrere la pagina fino a trovare il collegamento alla pagina di registrazione per l’account base. Vi verranno chiesti i seguenti dati:

  • nome, cognome e altre informazioni personali;
  • ragione sociale se avete anche una società off-line;
  • la carta di credito o le coordinate bancarie;
  • la carta d’identità;
  • un numero di telefono valido.

Quest’ultimo verrà utilizzato anche per verificare i vostri dati e per inviarvi un codice di conferma che dovrete inserire durante la registrazione.

Creare un catalogo per vendere su Amazon

Una volta completata la creazione dell’account, potrete subito cominciare a creare il vostro catalogo e a pubblicare le inserzioni di vendita su Amazon. Per farlo basta andare in “catalogo”, “aggiungi nuovo prodotto” e scrivere una breve descrizione di ciò che volete mettere in vendita su Amazon. Con il pulsante “cerca” vi compariranno i prodotti simili al vostro, selezionandoli il sistema prenderà automaticamente le informazioni relative alla categoria e alla tipologia del prodotto, così che dovrete solo aggiungere le informazioni su prezzo, quantità e condizioni, oltre a caricare le foto della merce. Nel caso non comparissero prodotti simili al vostro, allora cliccando su “Crea una nuova offerta”, dovrete inserire tutte le informazioni di ciò che volete vendere, a partire dalla categoria del prodotto. In generale, più informazioni aggiungete, più facile sarà per un potenziale cliente trovarvi. Perciò il consiglio è di inserire quanti più dettagli possibili, compilando anche la sezione “Visualizzazione avanzata”, dove potrete aggiungere una parola chiave, il peso, l’imballaggio etc. Una volta compilate tutte le informazioni sul prodotto, in pochi minuti vedrete il vostro articolo in vendita su Amazon.

Ovviamente, potrete vendere su Amazon più prodotti allo stesso tempo e gestire dall’account venditore annunci e ordini. Basta andare nella sezione “I tuoi ordini” e quella “Performance” per avere un quadro completo delle inserzioni pubblicate, delle vendite effettuate, dei pacchi inviati e quelli ancora da inviare, oltre ai feedback e alle richieste degli acquirenti. Ma vediamo adesso quanto costa il servizio di vendita su Amazon.

Quanto costa vendere su Amazon?

Se è vero che grazie ad Amazon possiamo vendere oggetti comodamente davanti al PC e ricevendo i soldi direttamente sul nostro conto corrente, è altrettanto vero che questo servizio non è gratuito.

Amazon offre due opzioni per chi decide di vendere sul loro portale:

  • un account base;
  • un account pro.

L’account base è pensato per chi non vende molto on line e, infatti, ha il limite di 40 vendite mensili. Il costo del servizio è gratuito fino all’acquisto. Nel momento in cui qualcuno compra e paga la vostra merce, allora vi sarà scalato dall’importo 99 centesimi per il servizio Amazon. Se state vendendo libri, Dvd, software o videogiochi, allora vi sarà applicata un’ulteriore commissione che va da un euro e un centesimo a 81 centesimi, in base al prodotto. Se siete un venditore professionista con un grosso volume di merce, allora dovrete optare per un account pro. Questo vi permette di vendere un numero illimitato di prodotti su Amazon, e non avrete commissioni su ogni singola vendita, ma un costo di abbonamento mensile di 39 euro.

Amazon offre anche un servizio di logistica a pagamento. Se non volete più avere un vostro magazzino e inviare voi la merce, potete mandare tutto ad Amazon che si occuperà dello stoccaggio, della consegna, ma anche dell’assistenza clienti e dei resi. Ovviamente, questo servizio ha un costo che varia in base al volume della merce e al tempo che questa resta in magazzino invenduta!

Si può vendere su Amazon senza partita IVA?

La partita IVA serve a vendere e a pagare le tasse sul valore aggiunto ottenuto dalla vendita. Ovviamente, se siete un commerciante dovete avere una partita IVA, diverso è il discorso se si tratta di una vendita occasionale e non continuativa. Se, per intenderci, state vendendo i libri vostri o di vostro figlio e in tutto si tratta di dieci testi, dopo i quali non venderete altro, allora è possibile procedere alla vendita anche senza partita IVA. Diverso è il discorso se state facendo della vendita di libri un’attività continuativa e non sporadica. Allora sarà bene aprire una partita IVA e rivolgersi a un commercialista!