Il Cashback di Stato permette di ottenere un rimborso di 150 euro ogni sei mesi ed un eventuale ulteriore premio di 1.500 euro addebitato direttamente sul proprio conto corrente. Questo nuovo programma introdotto dal Governo nell’ambito di Italia Cashless ha fatto drizzare le orecchie a tanti furbetti che presto dovranno fare i conti i controlli del Ministero dell’Economia.

È soprattutto il Super Cashback a fare gola a chi sta partecipando al Cashback di Stato ed il motivo è comprensibile: in palio ci sono 1.500 euro, assegnati a chi – entro il 30 giugno 2021 – avrà fatto il maggior numero di transazioni. A vincere il premio i primi 100.000 cittadini in classifica.

Cashback: misure anti-furbetti

Da quando è partito il Cashback – ossia dal 1° gennaio 2021 – l’attenzione è soprattutto rivolta verso il Super Cahsback: un premio di 1.500 euro che verrà assegnato ai primi 100.000 cittadini che al 30 giugno 2021 avranno totalizzato il maggior numero di transazioni.

A riguardo abbiamo scritto due articoli:

C’è chi sta partecipando correttamente, cercando al massimo di dilazionare gli acquisti in modo da collezionare più transazioni (è infatti il numero di pagamenti che conta, non quanto si spende), ma c’è anche chi sta giocando “sporco” e il Ministero dell’Economia ha deciso di attivarsi concretamente con misure anti-furbetti. L’obiettivo è quello di individuare chi ha abusato del sistema.

PagoPA – la società che gestisce l’app IO – ha avviato una serie di controlli verso tutti i pagamenti effettuati nello stesso negozio in un tempo breve e con importi molto bassi. Non essendoci alcuna disposizione a riguardo, il rischio “peggiore” è essere estromessi dalla corsa al Super Cashback.

Il Ministero dell’Economia vorrebbe però introdurre delle misure più specifiche soprattutto per quanto riguarda i pagamenti: ad oggi non c’è infatti un limite sul numero dei pagamenti – es. posso acquistare un pacchetto di caramelle per 50 volte pagando con bancomat. L’idea è quella di porre un limite al numero di micro pagamenti validi per poter usufruire del Cashback. Questo limite verrebbe applicato nell’arco di un giorno e presso lo stesso negozio. Probabilmente ci sarà anche una stretta sulle transizioni quotidiane il cui importo è minore di un euro.

2020-03-10