NanoPress
Vai a Team World Shop

Guida alle migliori App per riconoscere le stelle

Inguaribile romantica che ama guardare il cielo stellato? Ecco un elenco delle App che ti aiuteranno a riconoscere le stelle che guardi.

Guardare le stelle è uno spettacolo affascinante e mozzafiato. Per molti anni, però, riconoscere le stelle e le costellazioni è stata un’operazione complessa, che richiedeva una conoscenza abbastanza approfondita di geografia astronomica, e il possesso di mappe stellari, magari divise per mesi dell’anno.

Grazie alle nuove tecnologie, attualmente abbiamo a disposizione tantissime App, sia gratuite che a pagamento, che semplicemente puntando il nostro cellulare al cielo ci dicono quale stella stiamo fissando o ci permettono di riconoscere le costellazioni stellari che stiamo guardando.

Inoltre, queste App funzionano anche in caso di inquinamento luminoso o di cielo coperto, permettendoci di ammirare il cielo stellato attraverso il nostro smartphone, anche quando non è visibile a occhio nudo. Qui di seguito ti illustreremo le migliori App a disposizione, grazie alle quali potrai goderti il cielo stellato e sapere tutto ciò che riguarda le stelle.

Le migliori App per individuare le stelle

Essendo il cielo un bene universale, tanti sviluppatori di App hanno pensato di rendere il riconoscimento delle stelle un’attività gratuita e per questo hanno sviluppato applicazioni apposite scaricabili a costo zero. Molte di queste, tuttavia, presentano una versione Pro, con funzioni specifiche a pagamento. Vediamo in dettaglio le migliori App per vedere le stelle Android e iOS:

  • Sky Map: Se ti stai avvicinando da poco al mondo delle stelle e vuoi un’App che riconosca le stelle semplice e di facile utilizzo, allora Sky Map è quella che fa per te. Inizialmente sviluppata da Google Sky Map, è stata poi donata e resa open-source, quindi gratuita e modificabile dagli utenti.Puntando il tuo cellulare al cielo, potrai individuare le stelle, le costellazioni, le nebulose e tanto altro. Inoltre, l’applicazione ti permette un piccolo viaggio nel tempo, facendoti visualizzare la posizione dei corpi celesti a qualsiasi data e ora dell’anno. Sky Map non ha bisogno di connessione a internet, anche se alcune funzioni necessitano della rete wi-fi o almeno 3G per lavorare al meglio. Unico vero neo di questa App è che è stata sviluppata solo per telefoni Android;
  • Starglobe: Un’altra App semplice e intuitiva è Starglobe, pensata solo per i prodotti Apple. Come Sky Map non ha bisogno di rete internet per funzionare, prestandosi anche a essere usata in luoghi isolati e senza copertura internet (dove in genere è minore l’inquinamento luminoso e le stelle si vedono meglio). Grazie alla modalità “visione notturna” il display si adeguerà alla poca luce durante la notte permettendovi una buona osservazione delle stelle e dei corpi celesti. Ovviamente esistono alcune funzioni Pro a pagamento, che costano circa dieci dollari all’anno;
  • Mappa Stellare: L’App Mappa stellare è molto semplice da usare e completa, anche nella sua versione base e gratuita. Oltre a dirti quale stella, costellazione o corpo celeste stai puntando con il cellulare e darti informazioni su distanza, tempi di rotazione, luminosità etc, Mappa Stellare ti permette di cercare uno specifico astro o una particolare costellazione;
  • Star Walk 2: Anche Star Walk 2 presenta una versione free e una Pro a pagamento. Il costo dell’opzione Pro è comunque contenuto e varia dai 3 ai 3,50 euro in base al sistema operativo del telefono che usi. Tuttavia, la spesa è ben ripagata. Con pochi spiccioli potrai avere accesso alla visualizzazione 3D delle stelle, vederle sezionate per capire come sotto fatte all’interno e avere ulteriori informazioni sui corpi celesti;
  • Sky Safari: Sky Safari offre molti dei servizi delle altre App, come viaggiare nel tempo per vedere com’era il cielo qualche millennio fa, o nello spazio, per sapere com’è vedere le stelle dall’orbita terreste. Inoltre, arricchisce il tutto con molti grafici e informazioni non solo sulle stelle, ma anche sulla mitologia che circonda i corpi terrestri. La versione Sky Safari 5 è gratuita, mentre quella successiva con gli aggiornamenti costa 8,49 euro. Unico neo è che al momento è solo in inglese.

Le App degli istituti spaziali

Anche gli istituti di ricerca spaziale hanno sviluppato le loro App che riconoscono le stelle. Anche se non sempre create per individuare i corpi celesti, queste App possono essere molto interessanti per gli appassionati dello spazio.

La Nasa, per esempio, offre gratuitamente l’App Space Images. Come dice già il nome, con pochi clic potrete usufruire sul vostro cellulare di spettacolari foto e video di pianeti e stelle fatte dalla Nasa, durante le missioni nello spazio.

La risposta italiana a questa App è AgileScience, realizzata da alcuni ricercatori italiani e che si lega al satellite Agile, realizzato in Italia e lanciato nel 2007 nello spazio per studiarne i corpi celesti più misteriosi, come i buchi neri. AgileScience fornisce una eccezionale gallery di foto e video delle principali scoperte di Agile, oltre a informazioni sulla posizione del satellite e sugli ultimi dati rilevati da questa ricerca spaziale.

Ottimo! Ora che sai come riconoscere le stelle e le loro caratteristiche, potrai passare le tue nottate a scoprire l’universo e tutte le sue meravigliose caratteristiche!