Per andare allo stadio è necessario essere in possesso del Green Pass: come previsto dal decreto-legge del 23 luglio 2021, dal 6 agosto al 31 dicembre 2021, l’accesso allo stadio è possibile solo presentando il Green Pass (detta anche Certificazione verde Covid-19).

Sono obbligati a mostrare il Green Pass e un documento d’identità valido – oltre al regolare biglietto d’ingresso – i maggiori di 12 anni e i soggetti non esenti.

Ti ricordiamo che riceve gratuitamente il Green Pass chi si vaccina contro il Covid-19 oppure ottiene un risultato negativo al test molecolare/antigenico o è guarita da COVID-19.

Per andare allo Stadio serve il Green Pass

Il Green Pass – cartaceo o digitale – deve essere esibito prima dell’ingresso allo stadio al personale predisposto al controllo. Oltre al Certificato verde è richiesto un documento d’identità valido.

In assenza del Green Pass non sarà consentito l’accesso all’evento e non si avrà in alcun modo diritto al rimborso del biglietto.

Ti ricordiamo che sugli spalti e in qualsiasi area dello stadio è necessario indossare correttamente la mascherina.

Lo Stadio non è l’unico luogo in cui è richiesto il Certificato verde, scopri dove è obbligatorio il Green Pass in Italia.

Tifosi allo stadio per la Serie A

Finalmente i goal realizzati dai giocatori delle 20 squadre impegnate nel campionato di calcio di Serie A 2021/2022, sono accompagnate da cori e boati dei tifosi. Questo perché gli Stadi hanno riaperto le proprie porte al pubblico.

La capienza massima degli stadi è fissata al 50% della capienza totale. All’interno dello stadio gli spettatori devono attenersi all’assegnazione dei posti che prevede un seggiolino vuoto tra un tifoso e l’altro e una disposizione a scacchiera.

Se vuoi guardare la Serie A in TV e in streaming, sappi che tutte le partite sono su DAZN, piattaforma a cui puoi abbonarti al costo di 29,99 euro/mese.

Iscriviti a DAZN qui

Se vuoi saperne di più, ti invitiamo a leggere i seguenti articoli:

2020-03-10