NanoPress
Vai a Team World Shop

Saldi invernali: quando iniziano e cosa comprare

Finalmente arrivano i saldi invernali 2019: scopriamo le date regione per regione e alcuni consigli pratici per fare shopping.

ragazza chic con buste in mano dopo una giornata di shopping

È capitato a tutti di essersi innamorati di un capo di abbigliamento davanti a una vetrina, ma di aver dovuto tenere a bada il proprio entusiasmo perché il prezzo era decisamente troppo alto. Se questo è il caso tuo non disperare: con i saldi invernali tutto potrebbe avere un prezzo decisamente più equo per le tue tasche.

Vediamo allora regione per regione quando partono e terminano i saldi invernali del 2019, per poi concentrarci su alcuni consigli su come sincerarsi che lo sconto sia davvero quello riportato. Infine, daremo anche uno sguardo agli acquisti in saldo che non possiamo farci sfuggire!

Saldi invernali: le date regione per regione

Come ogni anno i saldi partiranno a macchia di leopardo, differenziandosi regione per regione. Nel 2019 la prima a inaugurare la stagione degli sconti è la Basilicata il 2 gennaio. A seguire il giorno dopo è la Val d’Aosta. L’ultima è la Sicilia che parte con i saldi solo il 6 gennaio, mentre per tutte le altre regioni gli sconti sui capi d’abbigliamento scattano il 5 gennaio.

Anche la durata dei saldi varia da regione a regione: se in Campania si potranno comprare capi scontati fino al 2 aprile, in Liguria invece già il 18 febbraio la stagione dei saldi sarà conclusa. Di seguito le date di inizio e di fine dei saldi regione per regione:

  • Abruzzo dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Basilicata dal 2 gennaio al primo marzo;
  • Calabria dal 5 gennaio al 28 febbraio;
  • Campania dal 5 gennaio al 2 aprile;
  • Emilia-Romagna dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Friuli Venezia Giulia dal 5 gennaio al 31 marzo;
  • Lazio dal 5 gennaio al 28 febbraio;
  • Liguria dal 5 gennaio al 18 febbraio;
  • Lombardia dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Marche dal 5 gennaio al primo marzo;
  • Molise dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Piemonte dal 5 gennaio al 28 febbraio;
  • Puglia dal 5 gennaio al 28 febbraio;
  • Sardegna dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Sicilia dal 6 gennaio al 15 marzo;
  • Toscana dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Umbria dal 5 gennaio al 5 marzo;
  • Valle d’Aosta dal 3 gennaio al 31 marzo;
  • Veneto dal 5 gennaio al 31 marzo;
  • Trentino Alto Adige dal 5 gennaio al 16 febbraio.

Come riconoscere i veri saldi e quali sono le regole

Se ti rivolgi ai tuoi esercenti di fiducia anche durante i saldi, non devi ovviamente temere nessun “pacco”. Tuttavia, se si vuol controllare che lo sconto sia reale, allora guarda bene il cartellino della merce. Ogni capo di abbigliamento in saldi, infatti, deve riportare il prezzo originale, la percentuale di sconto e il nuovo prezzo in saldo. In genere, si consiglia anche di diffidare degli sconti troppo forti, perché si potrebbe trattare di fondi di magazzino.

In verità, capita che di quel determinato paio di scarpe siano rimasti solo alcune misure a disposizione, e il negoziante vuole liberarsene. Quindi, se lo stato della merce risulta in buone condizioni, nessuno vi vieta di approfittare dell’occasione.

Le regole per il cambio merce nel periodo di saldi, però, sono leggermente diverse. Anche in presenza di scontrino, l’esercente potrebbe rifiutarsi di riprendersi l’articolo acquistato, perciò informatevi su qual è la politica del negoziante al riguardo prima di comprare, oppure misura il capo d’abbigliamento e prendilo solo se sei sicuro al 100% che ti stia a pennello. Se arrivato a casa ti accorgi che ciò che hai acquistato ha un difetto di fabbrica, allora non preoccuparti: in questi casi, saldi o non saldi, il commerciante è tenuto a rimborsarti, a patto che ti ripresenti al negozio subito e con lo scontrino. Ma vediamo adesso quali sono i capi da abbigliamento da comprare assolutamente in saldi.

Gli acquisti da non perdersi durante i saldi

Se è vero che i saldi nascono per liberare i magazzini dalla merce invernale, è altrettanto vero che agli inizi di gennaio l’inverno non è per niente passato, e che comunque molti capi non passeranno di moda l’anno prossimo. Perciò il consiglio è di comprare merce duratura che puoi indossare sia per il rimanente inverno che per il prossimo.

Tra questi capi d’abbigliamento, sicuramente c’è il piumino. Tanto caldo, quanto purtroppo costoso, il piumino è un evergreen che puoi tranquillamente comprare in saldo senza timore che l’anno prossimo non sia più di moda. Un altro acquisto da considerare è quello degli stivali. Quante volte, iniziato l’autunno, ti sei trovato con le scarpe non pronte per la stagione del freddo e delle piogge, perché quelle che avevi non sono più utilizzabili? Bene, evita di dover correre in negozio il prossimo ottobre e compra adesso che sono in offerta gli stivali che hai sempre desiderato. Se siete appassionati di sciarpe, guanti e cappelli, questo è il tuo momento: ne troverai a prezzi stracciati. E cosa dire poi dei jeans? Sono la nostra seconda pelle. Compra in saldi quelli dai colori uniformi (così sei sicuro che non passeranno di moda) e magari concediti un modello aderente (skinny) se sei così fortunato da avere un fisico che te lo permette. Anche le giacche di jeans potrebbero essere un acquisto azzeccato, anche perché meno calde dei piumini e adatte anche alla primavera. Infine, non dimenticare gli accessori. Borse, orecchini e collane potrebbero trovarsi a dei prezzi irresistibili. Mentre la biancheria intima sexy non passa mai di moda e i saldi potrebbero essere l’occasione per farne un po’ di scorta.