NanoPress
Vai a Team World Shop

Perché dormire troppo fa male?

Vi siete mai domandati se dormire troppo faccia male? Per la scienza sembra proprio di sì: ecco perché non si dovrebbe dormire più di nove ore al giorno per periodi prolungati.

ragazza che dorme

Se avete avuto una settimana lunga e stressante e nel weekend vi siete concessi qualche ora di sonno in più, non preoccupatevi. In questi casi, infatti, l’oversleeping ovvero il dormire più del dovuto, è naturale e serve per riprendere le energie consumate. Il problema si presenta quando questa situazione di dormire più di nove ore al giorno diventa costante!

Partiamo da una piccola premessa: ci sono persone che dormono di più e altre che dormono di meno. Se mediamente si dorme tra le 7 e le 9 ore, non dovete preoccuparvi, siete in una forbice di normalità. Se invece dormite più di nove ore abitualmente, questo alla lunga può creare problemi. Vediamoli in dettaglio, per poi capire come intervenire per risolverli.

I rischi per la salute del dormire troppo

Molti studi, in diverse università del mondo, hanno preso in esame un gruppo nutrito di persone che, abitualmente, dormivano più di nove ore al giorno. È stato così scoperto che l’oversleeping è accompagnato dalla aumentata presenza nel sangue della proteina C reattiva, una sostanza che aumenta la possibilità di problemi cardiovascolari. Un dato reso ancora più preoccupante per la nostra salute, se lo mettiamo in correlazione a un ragionamento molto semplice: chi dorme troppo generalmente fa meno attività fisica, aumentando le possibilità di diventare obeso o sovrappeso. Questi due fattori ci fanno capire che se si dorme più di nove ore al giorno, ciò non fa bene al cuore.

Altri studi, al contempo, hanno dimostrato problemi anche per il cervello. In particolare l’oversleeping, secondo questi scienziati, altererebbe le normali funzioni cognitive, dando nel lungo periodo problemi di articolazioni verbali (cioè gli viene difficile parlare correttamente) e aumenterebbe anche il rischio di Alzheimer. Un ulteriore problema legato alle eccessive ore passate a dormire si riscontra, secondi recenti studi, nell’abbassamento della fertilità. L’errato ciclo sonno-veglia porterebbe anche a delle alterazioni ormonali che abbasserebbero la possibilità di riprodursi.

Un discorso a parte, infine, merita l’eccesso di sonno dovuto alla depressione. In questo caso, infatti, il sonno non causa la depressione ma ne è l’effetto. Quando si è depressi si ha voglia di riposare di più perché si è stanchi e avviliti. Il problema è che dormire troppo peggiora ulteriormente la depressione, perché ci fa sentire ancora di più stanchi e avviliti.
Che dormire troppo sia la causa oppure l’effetto di un eventuale problema di salute, vediamo adesso come risolverlo, cercando di capire quali possono essere le cause.

Quali sono le cause dell’oversleeping e come risolvere il problema

Le cause che portano una persona a dormire troppo possono, ovviamente, essere molteplici. Come detto, se si dorme troppo dopo un periodo di eccessivo lavoro o studio, questo non deve assolutamente preoccupare. Se, invece, si ci accorge di colpo che si sta cominciando a dormire regolarmente più di 9 ore al giorno, allora questo può essere un campanello di allarme.

Una delle cause più diffuse, per quanto possa sembrare banale, è che non si dorme bene, a causa dei cosiddetti microrisvegli. In pratica, chi russa e va in apnea russando, automaticamente non dorme bene, si sveglia di continuo e quindi tende a stare di più a letto per recuperare. Un altro problema molto diffuso è la RLS, anche detta Sindrome delle gambe senza riposo. Una malattia che costringe a un continuo movimento delle gambe durante la notte, per liberarsi del fastidioso formicolio generato da questa sindrome. Si capisce che, non dormendo in modo sereno, chi è affetto dalla RLS tende a stare di più sotto le coperte. Se si crede di rientrare in queste due problematiche, la soluzione sta nel rivolgersi a un centro di medicina del sonno. Qui con poche analisi possono individuare se il problema delle eccessive ore passate a dormire sia dovuto al russare, alla RLS o anche a una narcolessia, ovvero al disturbo che porta alcune persone ad avere sempre e costantemente sonno. Qualsiasi sia il problema, i centri di medicina del sonno possono indirizzare le persone verso una soluzione, che se non è totale, aiuta tantissimo a gestire i sintomi e a rientrare nelle regolari 7-8 ore di sonno notturne.

Un discorso a parte riguarda l’eccessivo sonno dovuto a fasi depressive. In questi casi, dormire più di 9 ore al giorno non è la possibile causa di un problema di salute, ma l’effetto. Effetto che però può peggiorare ulteriormente la depressione. In situazioni del genere, bisogna recarsi da uno psichiatra per una visita. Qui, a volte anche in poche sedute, si può interrompere questo circolo vizioso che porta le persone a dormire di più e a sentirsi più depresse, ristabilendo l’equilibrio sonno-veglia e anche quello umorale degli individui.