Se ti stai chiedendo come funziona il bonus bici (o bonus mobilità) e che cos’è, sappi che si tratta di un bonus istituito nell’autunno 2019 modificato dal decreto Legge Rilancio (Dl 34/2019) per adattarlo alle esigenze legate all’emergenza Coronavirus.

Il bonus riguarda l’acquisto di bici (anche a pedalata assistita), monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel, nel periodo che va dal 4 maggio 2020 in poi.

Continua a leggere per scoprire nel dettaglio cos’è il bonus mobilità, come funziona e come richiederlo.

Bonus bici come funziona

Istituito nel 2019 ma mai effettivamente avviato, il bonus è stato aggiornato in seguito alla pandemia Coronavirus dal decreto legge Rilancio (Decreto Ministeriale del 19 maggio 2020, n. 34) e prevede un beneficio del 60% sul prezzo d’acquisto, per un massimo di 500 euro di buono.

Il bonus bici e monopattino (o bonus mobilità) è mirato a sostenere l’acquisto di biciclette e veicoli a propulsione elettrica, per evitare il più possibile l’utilizzo dei mezzi pubblici e favorire quindi, il distanziamento sociale necessario per evitare i contagi in questa nuova, delicata fase di ritorno alla normalità dopo il lockdown.

Questo bonus è stato istituito dalla collaborazione tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e il Ministero dell’Ambiente, per una ripresa delle attività più green ed ecologicaOltre all’acquisto delle biciclette e dei mezzi di trasporto alternativi infatti, grazie ai fondi raccolti verranno aperte nuove piste ciclabili, a sostegno dell’utilizzo dei mezzi acquistati tramite il bonus mobilità.

Il bonus mobilità può essere utilizzato anche per l’acquisto di mezzi di trasporto alternativi usati ma è necessaria la fattura fiscale e non è utilizzabile per l’acquisto di accessori (es. caschi e ginocchiere).

Bonus bici Decreto attuativo

Si prevede che il Decreto attuativo, che regola l’erogazione del bonus e prodotto dal Ministero dell’Ambiente, venga pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale entro luglio.

Bonus bici come richiederlo

Chi ha diritto al bonus

Per poter richiedere il bonus mobilità è necessario essere maggiorenni e residenti in capoluoghi di Regione, Città Metropolitane (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia) o nei comuni delle Città Metropolitane con una popolazione superiore ai 50mila abitanti.

Tempi di acquisto e di erogazione del bonus

Il bonus è richiedibile una sola volta e utilizzabile per un solo acquisto, dal 4 maggio fino ad esaurimento dei fondi stanziati a copertura. Si può richiedere anche per gli acquisti già effettuati, dal 4 maggio in poi.

2020-03-10

Si potrà in ogni caso aver diritto al bonus solo dal 60esimo giorno successivo alla pubblicazione del Dm in Gazzetta Ufficiale. Fino a quel momento, chi acquista dovrà pagare di tasca propria e il bonus che verrà emesso sarà quindi una sorta di rimborso da parte dello Stato.

Bonus Bici App per rimborso e buono spesa

Il Ministero dell’Ambiente renderà disponibile un’app dedicata alla quale si potrà accedere tramite il proprio SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

  • Chi ha già acquistato una bici (sono validi gli acquisti effettuati dal 4 maggio), dovrà conservare scontrino e fattura (obbligatori entrambi). Chi chiede il rimborso potrà farlo entro 60 giorni da quando la piattaforma sarà resa operativa, allegando copia della fattura. Sarà inoltre richiesto l’IBAN per l’accredito dei soldi.
  • Chi acquisterà dopo il rilascio dell’app, potrà generare automaticamente un buono spesa digitale da spendere nei negozi che aderiranno all’iniziativa. Il buono dovrà essere speso entro 30 giorni, pena l’annullamento del medesimo.

Da questa piattaforma sarà quindi possibile erogare il buono da mostrare al negoziante al momento del pagamento, oppure caricare la ricevuta d’acquisto per avere un rimborso, qualora il mezzo fosse già stato acquistato.

Dal momento in cui la piattaforma sarà disponibile, non sarà possibile acquistare ovunque ma sarà necessario consultare la lista, sul sito del Ministero dell’Ambiente, con tutti i negozi, sia fisici che online, in cui si potrà utilizzare il bonus mobilità. Per tutti gli acquisti effettuati prima del lancio della piattaforma invece, il rimborso sarà erogato a tutti coloro in possesso della fattura.

Cosa puoi comprare con bonus bici

Il bonus bici può essere richiesto una sola volta per l’acquisto di:

  • biciclette nuove o usate (sia tradizionali che a pedalata assistita)
  • handbike nuove o usate
  • veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica
  • servizi di mobilità condivisa a uso individuale (esclusi autovetture)

Non è previsto il bonus per l’acquisto di accessorri.

Bonus bici e monopattino su Amazon

Anche coloro che vogliono acquistare su Amazon le biciclette e gli altri prodotti idonei venduti sulla piattaforma, possono usufruire del bonus. Sul sito dell’e-commerce infatti è stata lanciata una pagina dedicata al bonus mobilità, in cui troviamo i prodotti che si possono acquistare e le modalità per richiedere il rimborso. Ecco i passaggi da seguire per utilizzare il bonus mobilità su Amazon:

  • Aggiungi il tuo codice fiscale sull’account Amazon (puoi aggiungerlo selezionando Il mio account > Ordini e preferenze di acquisto)
  • Acquista uno dei prodotti presenti nella lista bonus mobilità,
  • Scarica la fattura del tuo acquisto, che trovi nella sezione I miei ordini cliccando sulla voce Fattura/Ricevuta,
  • Vai sul portale del Ministero, carica la fattura dell’acquisto e richiedi il rimborso.

Spendi il bonus mobilità su Amazon

Ti ricordiamo che il portale non è ancora attivo. Puoi già effettuare il tuo acquisto, conservando la fattura. Non appena il portale sarà disponibile potrai richiedere il bonus.