Non mi uccidere  – Chiara Palazzolo. Il primo volume della trilogia gothic dark di Mirta/Luna scritta da Chiara Palazzolo da cui è tratto l’omonimo film, in uscita nel 2021, con Alice Pagani e Rocco Fasano nei panni dei protagonisti.

Primo volume di una trilogia, Non mi uccidere è il romanzo di genere horror gothic dark della scrittrice italiana Chiara Palazzolo. Il libro, che racconta le vicende di una ragazza umbra di vent’anni tornata alla vita come sopramorta diventerà presto un film diretto da Antonio De Sica che uscirà nelle sale cinematografiche nel 2021, distribuito da Warner Bros Pictures. Se vuoi saperne di più sul film tratto dall’omonimo romanzo di Chiara Palazzolo, scopri qui tutto su Non mi uccidere.

Non mi uccidere di Chiara Palazzolo

Edito da Piemme Edizioni e pubblicato nel 2005, Non mi uccidere è il primo volume della trilogia di genere horror gothic dark della scrittrice italiana Chiara Palazzolo. A seguire questo primo romanzo sono Strappami il cuore (uscito nel 2006) e Ti porterò nel sangue (uscito nel 2007). Tutti e tre i libri sono editi da Piemme Edizioni e vanno a formare la trilogia completa di Mirta/Luna. 

La trilogia di Mirta/Luna è stata tradotta anche in lingua spagnola.

Se ti piacerebbe leggere il romanzo da cui è tratto il film, in arrivo nel 2021, Non mi uccidere ecco dove puoi trovarlo:

[Acquista Non mi uccidere su IBS]

La trama di Non mi uccidere

Non mi uccidere segue le vicende della protagonista, Mirta, una giovane umbra di vent’anni anni innamorata del suo fidanzato Robin e dell’eroina. In seguito a un’overdose, lei e il suo fidanzato Robin sono morti tragicamente, ma la ragazza sembra non aver terminato i suoi giorni sulla Terra e si risveglia in un cimitero senza il suo fidanzato che, al contrario, giace ancora nella sua tomba. Mentre attende il suo ritorno, Mirta si rende conto di avere qualcosa di diverso: adesso è una sopramorta, ovvero fa parte di coloro che non riescono a trovare la pace e che devono cibarsi di carne e sangue umano per tentare di saziare una fame che non fa altro che aumentare.

2020-03-10