Vai a Team World Shop

Libri sul calcio da leggere assolutamente

Se sei appassionato del calcio non puoi non aver letto almeno una volta queste fantastiche storie raccontate nei testi che abbiamo selezionato

pallone da calcio

Il calcio è uno sport che appassiona grandi e piccoli sugli spalti e sugli schermi. Ma può emozionare anche sulle pagine di un libro. Che sia un romanzo che parla di calcio o una biografia di un campione, alcuni testi sul calcio meritano assolutamente di essere letti per le storie che raccontano, gli episodi che riportano e le riflessioni a cui ci invitano.

Vediamo allora alcuni dei più bei libi sul calcio.

Libri autobiografici sul calcio

Febbre al 90”

Un romanzo autobiografico consigliato a tutti i tifosi sfegatati è “Febbre al 90’”. Scritto da Nick Hornby, il testo narra della passione smodata del protagonista per il suo Arsenal e per alcuni dei suoi giocatori. Una passione che però deve fare i conti anche con la vita di tutti i giorni e con le altre cose importanti che ci circondano, come l’amore e la famiglia. Il protagonista sarà messo a dura prova, ma alla fine riuscirà a trovare un suo equilibrio. Dal romanzo è stato tratto anche un film.
I più bei film sul calcio

Mourinho

Spavaldo, arrogante, a volte volutamente antipatico, eppure sicuramente un genio. José Mourinho è probabilmente l’allenatore più divisivo della storia del calcio, con i fan che lo adorano e i detrattori che lo odiano. Vale però la pena di leggere la sua versione dei fatti e “Mourinho”, scritto dallo stesso allenatore, ci racconta gli eventi dal suo punto di vista. Potremo continuarlo ad amarlo o a odiarlo, ma dopo aver letto questo libro potremo sicuramente dire di conoscerlo un po’ meglio.

La mano di Dio. Messico ’86. Storia della mia vittoria più grande

Una biografia particolare è “La mano di Dio”. Il testo, infatti, non parla della vita di Diego Armando Maradona, ma si concentra su quella che forse è sua impresa più importante: la vittoria del mondiale dell’86.

Un mondiale non come tutti gli altri e con partite speciali, come quella contro l’Inghilterra. L’Argentina, infatti, aveva da poco perso la guerra delle Falkland contro gli inglesi e la memoria di una nazione ferita era ancora fresca. Il calcio diventa così il momento del riscatto degli argentini e Maradona ci mette “la mano”, nel senso che segna un gol di mano, non visto dall’arbitro (ai tempi non esisteva il Var). Un gesto che Maradona rivendica, come “La mano di Dio” che punisce gli inglesi. Ma il campione argentino non si limiterà a questo: farà un secondo gol nella stessa partita, partendo da metà campo e dribblando tutta la difesa. La storia dei retroscena di tutto il mondiale viene raccontato mirabilmente in questo libro piacevole e avvincente.

Migliori libri sul calcio da leggere

I mondiali della vergogna

Se “La mano di Dio” ci porta ai mondiali dell’86, il testo di Pablo Llonto ci fa immergere in quelli del ’78, ma soprattutto ci fa riflettere su come il calcio possa essere usato nel peggiore dei modi. La competizione si svolge infatti nell’Argentina assoggettata dalla dittatura militare, dove il calcio diventerà strumento di propaganda, e la vittoria degli argentini verrà usata per fini propagandisti dal regime. Il libro ripercorre tutte le tappe della vicenda, dall’assegnazione del mondiale all’Argentina alle partite della competizione, ricordando anche i pochi che si opposero a questo uso politico del calcio e che denunciarono le malefatte della dittatura.

Campionesse. Storie vincenti del calcio femminile

Dopo anni in cui è stato avvolto da un alone di pregiudizio, finalmente anche il calcio femminile ha trovato lo spazio e l’interesse che merita. Un processo lungo che ha visto presidenti illuminati e tante giocatrici che, lontano dai riflettori, hanno realizzato delle grandi imprese. “Campionesse” di Michele Uva e Moris Gasparri rende omaggio ad alcune delle protagoniste di questo percorso, raccontando le gesta di 11 donne diventate icone internazionali del calcio femminile.

Brilliant Orange – Il genio nevrotico del calcio olandese

Se siete appassionati di schemi, allora non potete perdervi “Brilliant Orange”. David Winner racconta quella che probabilmente è stata la più grande rivoluzione tecnica del calcio: la nascita del calcio totale. Tutto prende forma nell’Olanda degli anni ’60 con l’occupazione degli spazi, il pressing, i ruoli intercambiabili. Una nuova filosofia di gioco che cambierà il calcio per sempre.

Il manuale del calcio

E chiudiamo questa disamina con “Il manuale del calcio” di Agostino Di Bartolomei. Un libro per formare i campioni dentro e fuori dal campo. Vincitore del campionato con la sua Roma, Di Bartolomei scomparve tragicamente e prematuramente. Schivo e riservato, il capitano della Roma era un leader silenzioso, fuori dai canoni di tanti calciatori di successo. Il manuale del calcio è pensato per suo figlio, un lascito spirituale da chi il calcio lo ha vissuto senza perdere il suo modo di fare e che può insegnare ancora oggi tanto a chi vuole intraprendere questa carriera.