Il Green Pass è stato introdotto in Italia nel mese di luglio 2021 e viene richiesto – in formato cartaceo o digitale – per viaggiare, partecipare ad eventi, cerimonie, accedere a strutture, per andare in palestra, sui treni a lunga percorrenza, per mangiare all’interno dei ristoranti, per andare all’università, per poter insegnare, per lavorare e in tante altre situazioni che trovi riassunte all’interno del nostro articolo: quando serve il Green Pass in Italia.

Ti ricordiamo che riceve gratuitamente il Green Pass chi si vaccina contro il Covid-19 oppure ottiene un risultato negativo al test molecolare/antigenico o è guarita da COVID-19.

Ma fino a quando sarà necessario esibirlo?

Green Pass in Italia: fino a quando?

Il Governo è al lavoro su una nuova proroga dello stato di emergenza in Italia e – di conseguenza – degli strumenti utilizzati per gestire la pandemia nel nostro Paese.

Attualmente la fine dello Stato di Emergenza è fissato per il 31 dicembre 2021, ma è quasi certo che verrà esteso per altri mesi. Secondo la legge che lo regola (decreto n.1 del 2018) non può essere rinnovato per più di 2 anni pertanto – essendo stato prorogato già il 31 gennaio 2020 – non potrebbe andare oltre il 31 gennaio 2022. È quindi probabile che venga emanato un provvedimento ad hoc per estenderlo almeno fino a marzo 2022. Sorte quasi identica per il Green Pass.

Il Green Pass – scopri come si ottiene – potrebbe essere richiesto fino all’inizio dell’estate prossima.