Se ti stai chiedendo chi è l’alchimista, sappi che è colui che praticava l’alchimia. Continua a leggere per approfondire l’argomento e perché l’alchimista si nascondeva. 

Chi è l’alchimista

L’alchimista veniva chiamato colui che praticava l’alchimia, una scienza esoterica il cui primo fine era trasformare il piombo in oro. Gli alchimisti non si mostravano e si nascondevano per preservare le loro conoscenze da quanti erano ancora impreparati a comprenderle.

L’Alchimista è anche il titolo del celebre libro di Paulo Coelho: oltre cento milioni le copie del romanzo vendute in più di centocinquanta nazioni.

L'alchimista
  • Coelho, Paulo (Author)

Impara ad ascoltare il tuo cuore: è l’insegnamento che scaturisce da questa favola spirituale e magica. Alle frontiere tra il racconto da mille e una notte e l’apologo sapienziale, “L’Alchimista” è la storia di una iniziazione.

Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che, al di là dello Stretto di Gibilterra e attraverso tutto il deserto nordafricano, lo porterà fino all’Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all’incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l’Anima del Mondo, l’Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale. Il miraggio, qui, non è più solo la mitica Pietra Filosofale dell’Alchimia, ma il raggiungimento di una concordanza totale con il mondo, grazie alla comprensione di quei “segni”, di quei segreti che solo è possibile captare riscoprendo un Linguaggio Universale fatto di coraggio, di fiducia e di saggezza che da tempo gli uomini hanno dimenticato.

Cosa significa alchimia

Non è chiara l’etimologia del termine alchimia, pare derivi dall’arabo al-khīmiyya o al-khīmiyya, che significa “chimica” e che a sua volta, sembrerebbe discendere dal termine greco khymeia che significa “fondere”.

Di fatto l’alchimia è un complesso di teorie e tecniche – pratiche, filosofiche ed esoteriche – volta a trasmutare i metalli in oro, alla ricerca della pietra filosofale e dell’elisir di lunga vita.

L’alchimia si sviluppò del mondo arabo e in Europa nel Medioevo. La sua fine si colloca al termine del Rinascimento, con la nascita del metodo scientifico e il conseguente declino delle pratiche magiche.

Per molti l’alchimia è precursore della chimica moderna.

2020-03-10