Il 6 luglio 2022 ha debuttato al cinema il film Thor: Love and Thunder di Taika Waititi che aveva fatto il suo esordio nell’Universo Cinematografico Marvel con il film del 2017 Thor: Ragnarok, un’avventura cosmica dall’approccio comico che aveva rappresentato una novità per il Dio del Tuono, interpretato da Hemsworth. Dobbiamo aspettarci dei cambiamenti nel personaggio di Thor?

Fin dal 2011, Thor è apparso in sette film dell’MCU, oltre che nella serie animata Marvel Studios What If…?, diventando il primo personaggio a essere il protagonista di quattro film appartenenti allo stesso franchise. Per i fan di tutto il mondo, Chris Hemsworth è Thor, ma è lo stesso attore ad aver dichiarato di voler continuare ad apportare continui miglioramenti al suo personaggio, affinché potesse offrire sempre una prospettiva diversa al suo pubblico.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo: tutti i personaggi del film 2022 Thor.

I cambiamenti di Thor nel film Thor: Love and Thunder

Ciò che rende questo film diverso dagli altri è il fatto che, nel profondo, si tratta di una storia d’amore. Thor è cresciuto moltissimo nel corso degli anni. Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, abbiamo iniziato a vedere delle crepe nella sua armatura. Ha iniziato a percepire una certa responsabilità nei confronti di tutte le persone che aveva perso nel corso della sua vita.

Il Thor di Thor: Love and Thunder non è propriamente lo stesso dei precedenti titoli, ma questo i fan lo sanno: esiste da parecchi anni e quindi ha avuto tempo per attraversare fasi differenti, motivo per cui il suo personaggio non è mai scontato per antonomasia.

L’amore è un tema che riecheggia in tutto il film, ma Taika Waititi e la sua squadra hanno realizzato un film fragoroso come un tuono: in termini di tono e stile, Thor: Love and Thunder è simile a Ragnarok, ma nel nuovo film Thor entra in mondi e situazioni doppiamente vivaci e folli.

Se Ragnarok era un album synth pop anni ‘80, Love and Thunder è un album metal.

Il personaggio di Thor da Avengers: Endgame ad oggi

La prima volta che appare in Avengers: Endgame, Thor sta chiaramente vivendo una crisi esistenziale, avendo appena subito una serie di colpi durissimi. Aveva perso familiari e amici, la sua dimora di Asgard, Mjolnir e la sua battaglia contro Thanos, per non parlare del suo fisico da dio.

Aveva anche perso la volontà di regnare su Nuova Asgard: dopo che lo schiocco di dita di Iron Man aveva riportato in vita metà dell’universo, Thor aveva affidato il titolo di Re a Valchiria e aveva chiesto un passaggio ai Guardiani della Galassia. Thor parte insieme ai Guardiani e, con grande imbarazzo e irritazione del gruppo, cerca di entrare nella loro banda e dettare il modo in cui le cose andrebbero gestite.

Il regista Waititi afferma di aver preso ispirazione dal personaggio principale del film.

«Penso che, tra tutti i personaggi dell’Universo Cinematografico Marvel, Thor si presti meglio di chiunque altro a incontrare creature maestose, inventive e variopinte provenienti da mondi diversi. Quando incontra queste creature, ha un’aria rilassata e spavalda. Penso che siamo riusciti a realizzare un’avventura ancora più divertente e più spettacolare, con personaggi ancora più fantastici e una colonna sonora che spacca»

Ma non importa quanto siano grandi le sue imprese: il vuoto interiore di Thor è ancora più grande. Decide che i suoi giorni da Super Eroe sono finiti e parte per scoprire che uomo è destinato a essere. Quasi tutte le persone che vanno alla ricerca di se stesse stanno fuggendo da qualcosa. Lui sta scappando dall’amore, perché nella sua esperienza, tutte le persone che ama muoiono. Anche se non riesce ancora a esprimerlo a parole, crede di essere maledetto.

Sfortunatamente, l’isolamento di Thor dura poco: infatti, un nuovo avversario minaccia di devastare la galassia. Gorr il Macellatore di Dèi ha dichiarato guerra a tutti gli dèi, uccidendoli uno ad uno con un’arma dotata di un immenso e oscuro potere.

Thor ha affrontato innumerevoli nemici – da Laufey, a sua sorella Hela, fino a Thanos – ma i filmmaker hanno deciso di alzare la posta in gioco in Thor: Love and Thunder trovando un antagonista che fosse anche più temibile. La scelta è stata quella di Gorr, interpretato da Christian Bale.

Un tempo, Gorr era un uomo pacifico e devoto, ma dopo aver subito una devastante perdita si è lanciato in una missione alimentata da un disperato bisogno di vendetta. Gorr ha sempre rispettato le regole e così, quando scopre di essere stato tradito dagli dèi, viene colto da una rabbia talmente furiosa da fargli ottenere un antico e malvagio potere, e decide di liberare l’universo da tutti gli dèi, che non si prendono cura degli esseri umani.

Alla ricerca di un significato da dare alla sua esistenza, Thor fa una sconvolgente scoperta: la sua ex fidanzata Jane Foster, un’astrofisica di fama mondiale, si è dimostrata degna di brandire il suo martello magico, Mjolnir, come Mighty Thor: una trasformazione che nasconde una battaglia estremamente personale.

Natalie Portman, che aveva interpretato Jane Foster nel film del 2011 Thor e nel film del 2013 Thor: The Dark World.

Thor: Love and Thunder approfondisce maggiormente la relazione tra Jane e Thor e la loro successiva rottura, permettendo sia a Hemsworth che a Portman di sfoggiare le loro abilità comiche.

I film di Thor in streaming

Ti ricordiamo che i film dedicati al Dio del Tuono sono disponibili in streaming su Disney+. Dall’8 settembre 2022 troverai, all’interno del catalogo Marvel, anche Thor: Love and Thunder.

Per accedere alla piattaforma streaming Disney+ è necessario attivare un abbonamento che può essere mensile o annuale. L'abbonamento mensile a Disney+ costa 8,99€/mese, più conveniente quello annuale pari a 89,90€/anno.

Disney+ è disponibile sui tuoi dispositivi preferiti: TV, Computer, mobile, tablet e console. Se vuoi saperne di più ti consigliamo di leggere la nostra guida: come iscriversi a Disney+, se invece vuoi procedere subito:

Abbonati ora a Disney+

Il tuo abbonamento ti consente di avere accesso a film, serie TV, documentari, cartoni animati, corti, live-action dei cataloghi Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic e Star. Scopri i vantaggi di Disney+.