Vai a Team World Shop

I migliori film sulla moda da vedere assolutamente

Se ami il cinema e il mondo del fashion devi assolutamente guardare gli 8 film sulla moda che abbiamo individuato in questo post.

sfilata di moda

Se sei un amante della moda e delle passerelle glamour, non puoi assolutamente perderti alcuni film che hanno raccontato magistralmente questo mondo.
Alcuni hanno narrato storie ambientate nell’universo del fashion, altri hanno raccontato i personaggi “sacri” della moda. Tutti però hanno lanciato una nuova luce su questo mondo, realizzando spesso pellicole di un certo spessore. Vediamo allora quali sono i più bei film sulla moda.

Il film sulla moda per eccellenza: Il diavolo veste Prada

La nostra disamina non poteva che partire da un film di grande successo e tra i primi ad aver raggiunto un vastissimo pubblico narrando il mondo della moda: Il diavolo veste Prada.
Diretto da David Frankel, il film tratto dal romanzo di Lauren Weisberger, narra di Andy, giovane aspirante giornalista, che accetta il lavoro di seconda assistente di Miranda Priestly, la potentissima direttrice della rivista di moda Runway.

Andy non sa niente di moda e nemmeno la materia l’appassiona, ma il lavoro la prende. Comincia così a far carriera (e a vestirsi meglio), ma si allontanerà sempre di più dal suo fidanzato e dai suoi ideali, mentre dovrà sopportare le angherie e le richieste impossibili della sua capa. Scopre però, grazie alle confidenze del suo amante, che proprio l’odiatissima Miranda sta per essere fatta fuori e cerca in tutti i modi di salvarla. Il piano non le riuscirà, perché la direttrice ha schivato tutti i colpi da sé e rifiuta il suo aiuto. A questo punto Andy si accorge di star sempre più diventando come Miranda e che in un certo qual modo ha venduto l’anima al diavolo. Perciò lascia il lavoro, e riesce finalmente a diventare una giornalista, grazie all’ottima referenza che propria la perfida Miranda le scrive.

I love shopping

Un altro film tratto da romanzi (I love shopping e I love shopping in New York di Sophie Kinsella) è la pellicola diretta da Paul Hogan. Anche qui si narra di una giornalista, Becky, che dovrà affrontare una serie di prove e maturare. Questa volta però la protagonista non lavora per una rivista di moda, come sogna di fare, ma per una rivista economica. Il problema di Becky è la sua ossessione per la moda e, soprattutto, le troppe spese che fa per comprarsi abiti e accessori. Questa passione le creerà non pochi problemi, facendola indebitare pesantemente, ma soprattutto facendole perdere il suo amore e la sua migliore amica. Solo quando Becky riuscirà finalmente a gestire il suo amore smodato per lo shopping, tornerà a riprendersi l’affetto dei suoi cari e la sua vita.

Cenerentola in passerella

Una moderna fiaba ambientata nel mondo della moda è la pellicola Cenerentola in passerella di Sean Garrity. La storia è quella di Kate, giovane laureata, figlia di Lee Kassell, a capo della Kassell Fashion. Kate e il padre si sono allontanati, dopo la morte della madre e dopo che Lee si è risposato con Elise da cui ha avuto altre due figlie. Non trovando lavoro, Kate accetta la proposta di impiego del padre, ma non le viene data la possibilità di disegnare abiti, ma solo di fare lavori umili. Aiutata da Daniel, il designer di scarpe dell’azienda, Kate riesce a disegnare alcuni abiti e a migliorarne altri. La matrigna e le sorellastre, però, le rubano i bozzetti e si prendono tutto il merito. Soprattutto, riescono a far passare Kate come una spia al soldo del concorrente Frost. Kate viene così allontanata, ma riesce a rientrare in azienda come designer, travestendosi da uomo. Anche questa volta, però, la matrigna e le sorellastre fanno allontanare Kate, anche se non ne scoprono il travestimento da uomo. A questo punto, però, Kate reagisce e farà fallire il piano delle sorellastre di vendere l’azienda a Frost e, in pochi mesi, riuscirà non solo a fare carriera, ma anche a rilanciare l’azienda di famiglia.

Film e documentari sui grandi maestri della moda

Se le pellicole ambientate nel mondo del fashion sono tante, molti sono anche gli omaggi cinematografici ai grandi maestri della moda, sia in forma di film che di documentario. Vediamone alcuni.

Coco avant Chanel – L’amore prima del mito

Il film dedicato alla grande Coco Chanel è stato diretto da Anne Fontaine. Parla della vita della stilista, nata in una famiglia povera e che ha dovuto barcamenarsi tra mille lavori ed espedienti, prima di essere riconosciuta come una delle icone dell’eleganza. Il film narra delle origini umili di Chanel, dei suoi esordi come cabarettista, fino alle sue prime realizzazioni di moda. Il tutto intrecciato con la storia del suo grande amore.

Yves Saint Laurent

Un altro film biografico è Yves Saint Laurent, diretto da Jalil Lespert. La storia è quella del famoso stilista francese che, a seguito della morte di Christian Dior, si trova giovanissimo a diventare il responsabile di uno dei più famosi marchi di moda.
In questa esperienza incontra Pierre Bergé, che diventerà il suo amore, e con cui fonderà la Yves Saint Laurent Company che renderà il suo nome e il suo stile famoso in tutto il mondo.

Valentino: L’ultimo imperatore

A raccontare gli ultimi due anni di attività di Valentino è invece il documentario girato da Matt Tyrnauer, giornalista di Vanity Fair. Attraverso interviste e racconti, il documentario nato dopo aver girato oltre 200 ore di filmati, narra la vita di uno dei più grandi e visionari stilisti di tutti i tempi.

The September Issue

Il documentario The September Issue narra il mondo della moda, attraverso la vita e il lavoro di Anna Wintour, direttrice di Vogue US. Le telecamere seguono la Wintour nel suo lavoro per mesi, mostrando cosa succede dietro le quinte del mondo del fashion. Il titolo del documentario si riferisce al numero di settembre della rivista di moda, spesso aspettato con ansia da appassionati e addetti ai lavori, perché dice molto della linea editoriale che la rivista seguirà nel corso dell’anno.