Testo “Record” di Fedez, brano contenuto nell’album “Paranoia Airlines”.

Fedez, all’anagrafe Federico Leonardo Lucia, ha pubblicato il 25 gennaio il suo sesto album dopo “Comunisti col Rolex” (con J-AX), “Pop-Hoolista”, “Sig. Brainwash – L’arte di accontentare”, “Il mio primo disco da venduto” e “Penisola che non c’è”.

Il nuovo album di Fedez è stato anticipato dal singolo “Prima di ogni cosa”, brano dedicato al figlio Leone avuto con Chiara Ferragni, dall’inedito  “Che Cazzo Ridi” e da nuovo singolo “Holding out for you” ft. Zara Larsson.

Paranoia Airlines è disponibile in streaming, in digitale e nei negozi. Puoi acquistare la tua copia anche su Amazon e su Team World Shop, il negozio online scelto da TheFerragnez come base del loro e-commerce. Acquistando il CD sullo Shop di Team World si potrà ricevere IN REGALO uno dei capi della capsule Paranoia Airlines Collection Design By TheFerragnez: www.teamworld.it/theferragnez

SIGNIFICATO CANZONE

Brano scritto in una sera. Anello di congiunzione tra vecchio Fedez e nuovo. Il record del titolo è la voglia e l’amore che Fedez dichiara nella canzone per la sua amata. Nel testo, l’artista si ritrova a pensare tra sé alle 3 di notte, e si lascia andare a una riflessione su cosa sia il sentimento che prova, che è sempre più forte e sempre più grande, tanto da non poter essere quantificato.

Record testo Fedez

Testi canzoni Fedez, leggi il testo di “Record”:

È la storia di un litigio, attacco io, attacchi te
con un cielo così grigio, che a tratti sembra me
capisco sempre cosa pensi, anche se fingi di ridere
nei tuoi pensieri posso leggere, ma non ci posso scrivere
non c’è cosa così vera, di quanto non sei sincera
la nostra vita è sesso, droga e pigiama alle sette di sera
bella e anche un po’ manesca, ma non appoggiare qui la testa
proprio al centro del mio petto, c’è una cicatrice fresca

È forse veramente non so, perché ogni notte ti scrivo alle tre
solamente così per svegliarti, quando la sera torno a casa tardi
e non c’è neanche la luce di un taxi, e vorrei venire lì a cercarti
ma non so dove trovarti, perché a volte succede così
non si può, non si può riparare
e la voglia che ho pazza di te
non si può, non si può superare
come un record mondiale

Alzo il volume ci perdiamo in un luogo comune
siamo attori di una storia infinita, che nessuno ci riassume
e quando cado mi rialzo, tocco terra e poi rimbalzo
anche se disegni la mia sagoma col gessetto bianco sull’asfalto
non inganno più l’attesa, ma so attendere l’inganno
e se facciamo quattro passi, faccio almeno un passo falso
sono le 2:59 e io sono ancora sveglio
forse ci siamo fatti a pezzi, per incastrarci meglio

È forse veramente non so, perché ogni notte ti scrivo alle tre
solamente così per svegliarti, quando la sera torno a casa tardi
e non c’è neanche la luce di un taxi, e vorrei venire lì a cercarti
ma non so dove trovarti, perché a volte succede così
non si può, non si può riparare
e la voglia che ho pazza di te
non si può, non si può superare
come un record mondiale, come un record mondiale
perché a volte succede così
non si può, non si può riparare
e la voglia che ho pazza di te
non si può, non si può superare

Record audio Fedez

Ascolta la Musica di Fedez su Spotify, ecco l’audio ufficiale di “Record”: