La versione rosa di WhatsApp non esiste: si tratta di un malware. A darne l’annuncio è l’esperto di sicurezza informatica Rajshekhar Rajaharia dopo il dilagare di questa fantomatica versione pink della celebre app di messaggistica.

La versione pink di Whatsapp che sta girando tra i dispositivi Android non è altro che un virus che, dopo l’installazione, agisce in background mettendo in pericolo i dati privati di chi l’ha scaricata.

WhatsApp Pink è un virus

Dopo le frodi online come i finti buoni sconto Amazon e il tracciamento di pacchi in arrivo (mai ordinati), c’è un nuovo sms da cestinare immediatamente: quello che ti invita a scaricare la versione rosa (pink) di WhatsApp.

Se la tentazione di avere l’interfaccia rosa di Whatsapp ti stuzzica, fattela passare: non esiste alcune versione rosa dell’app.

Una volta scaricata, l’applicazione non compare tra quelle scaricate sul telefono in quanto il suo scopo è quella di rimanere attiva in background svolgendo attività non legali, come l’accesso alla rubrica per l’invio di messaggi con l’invito a scaricare l’app.

Il consiglio che ti diamo è quello di non scaricare mai app da store che non siano quelli ufficiali, ossia App Store per i dispositivi iOS e Google Play Store per quelli Android.

2020-03-10