Arriva finalmente anche in Italia Spotify www.spotify.com, il sistema di musica streaming on demand più famoso del mondo.

Il servizio verrà lanciato ufficialmente durante il Festival di Sanremo (da Martedì 12 Febbraio 2013 su Rai1) e le canzoni che gli artisti presenteranno sul palco del Teatro Ariston saranno disponibili in streaming su Spotify probabilmente 48 ore dopo l’esibizione.

Spotify è un sistema che permette di accedere ad un vastissimo catalogo di musica e di ascoltarla senza scaricare nulla. Nasce nel 2008 e in pochi anni ha superato i 20 milioni di utenti in tutto il mondo (5 dei quali sono abbonati).

La registrazione è gratuita per chi vuole ascoltare la musica con la pubblicità (sentirete uno o più spot ogni tot. canzoni), mentre chi vuole toglierla potrà abbonarsi per 4,99€ al mese. Esiste anche un altro tipo di upgrade che, per 9,99€ al mese, permette di accedere al catalogo di musica da tutti i dispositivi mobile (ottimo per quando si è in viaggio).

Con Spotify si può ascoltare la musica direttamente dal browser, visitando play.spotify.com, oppure scaricare il client per Windows o iOS.

Lo streaming on demand è un sistema rivoluzionario, che in pochi anni ha superato persino il traffico di iTunes nei paesi in cui è già attivo.

Conosciamo meglio questo servizio. Cos’è possibile fare con Spotify?


Dopo essersi registrati, una volta fatto login, potrete vedere tutte le novità nella schermata principale: le nuove playlist che sono state create vicino a voi, le nuove uscite e gli aggiornamenti dei vostri amici.

Potete cercare il nome di un artista e accedere immediatamente alla sua pagina, completa con tutti gli album, i singoli e le canzoni contenute in compilation o colonne sonore dei film.

Una funzione molto utile è quella delle Playlist. Ne esistono tantissime a cui potete iscrivervi per essere sempre aggiornati sulle hit del momento. Nell’immagine potete vedere un esempio di playlist: la Top40 UK, che viene costantemente modificata con le quaranta canzoni più popolari del Regno Unito.

[nggallery id=674]

Ma non è tutto! Spotify ha tantissime applicazioni e una delle più belle è sicuramente Filtr, sviluppata da Sony Music. Dovete inserire il nome di uno o più artisti e questa app creerà da sola una playlist con tutti i gruppi e i cantanti più simili a quello che avete inserito!

Nell’immagine di esempio potete vedere come Filtr abbia creato una playlist perfetta partendo dal nome dei “One Direction”.

2020-03-10