Se sei solito condividere video su YouTube Shorts e ti piacerebbe poter monetizzare i tuoi contenuti, devi sapere che è possibile. YouTube, infatti, mette a disposizione il Fondo di YouTube Shorts, che va a premiare ogni mese migliaia di content creator.

YouTube Shorts è la nuova funzione di YouTube, introdotta in India nel 2020 e disponibile in Italia dal luglio del 2021, che permette agli utenti di creare e guardare Shorts, video brevi della durata massima di 60 secondi in un formato simile a quello proposto su TikTok Instagram, il tutto direttamente dal proprio dispositivo mobile.

Scopri qui cos’è e come funziona YouTube Shorts.

Come guadagnare con gli Shorts

Per permettere agli utenti che decidono di arricchire l’offerta di YouTube Shorts con i propri contenuti di avere un ritorno economico dai propri video, la piattaforma ha dato vita al Fondo di YouTube Shorts, destinato proprio ai creator.

La prima cosa che devi sapere su come guadagnare con il Fondo di YouTube Shorts è che non è possibile fare una richiesta diretta a YouTube, ma il fondo è riservato ai creator scelti e contattati via email, oppure attraverso una notifica sull’applicazione, direttamente dalla piattaforma. Ci sono, però, delle linee guida che puoi seguire per tentare di rientrare in questa scelta. Seppur, infatti, ad oggi YouTube non preveda un risultato specifico per inserire i creator all’interno del Fondo di YouTube Shorts, richiede alcuni accorgimenti.

Come guadagnare con il Fondo di YouTube Shorts

Per aiutarti a guadagnare con i tuoi Shorts, qui sotto abbiamo riportato, nel dettaglio, le linee guida da seguire per tentare di essere scelti da YouTube e poter così godere del Fondo di YouTube Shorts:

  • Condividi su YouTube uno Shorts che rispetti le Norme della community di YouTube, le norme sulla monetizzazione e le norme sul copyright
  • Assicurati che lo Short che hai deciso di condividere non presenti loghi o filigrane di altri Social Network
  • Assicurati che il tuo video sia originale (quindi di tua proprietà e contenente immagini delle quali detieni i diritti)

Oltre a questi accorgimenti, per poter accedere al fondo è necessario vivere in una delle aree geografiche indicate da YouTube (tra cui l’Italia) ed aver compiuto 13 anni.

Come ti abbiamo già accennato, se risulterai idoneo, YouTube provvederà a inviarti una notifica, tramite la quale potrai richiedere il tuo bonus entro il 25 del mese in cui hai ricevuto la comunicazione.

Ecco quali sono nel dettaglio i passaggi da seguire per richiedere il Bonus:

  • Clicca sulla voce Richiedi il Bonus che trovi all’interno della mail oppure nella notifica inviata da YouTube
  • Accetta i termini del bonus
  • Configura o collega un account esistente a Google Adsense

Qualora non avessi un account Google Adsense, puoi crearne uno direttamente nel momento della richiesta del bonus, selezionando la voce “No, devo crearne uno” che trovi affianco alla domanda relativa ad Adsense e cliccando sulla voce continua e procedendo con i diversi passaggi per creare il tuo account.

Scopri qui anche quanto YouTube paga i creator dei video Shorts.

Come commercializzare la tua attività con YouTube Shorts

Trattandosi di una tipologia di contenuti a cui YouTube sta riservando molta attenzione, gli Shorts possono essere anche un’ottima occasione per commercializzare la tua attività.

Proprio come su TikTokInstagram, infatti, puoi utilizzare i video brevi per mostrare il tuo prodotto, le ultime novità e le promozioni imperdibili agli utenti, magari sfruttando i trend più popolari e le canzoni più utilizzate, così da raggiungere il maggior numero di persone possibili e tentare di far diventare virale il tuo video. Per riuscirci è necessario essere costanti nella pubblicazione e portare sulla piattaforma video interessanti, che sappiano intrattenere gli utenti e far venir voglia a questi ultimi di condividerli con i propri amici.

Un modo più diretto rispetto a quello offerto dai “classici video”, che ti consente di raggiungere ancora più persone e un nuovo segmento di pubblico a cui far conoscere la tua attività e ciò che hai da offrire, permettendoti così di incrementare i tuoi guadagni.

Per tutti coloro che vivono in Australia, Brasile, Canada, Filippine, Gran Bretagna, India, Malaysia e Stati Uniti, inoltre, è possibile partecipare al progetto pilota che permette di taggare i prodotti presenti nei video: funzione che in futuro potrebbe essere estesa anche all’Italia e che permetterebbe, quindi, di incrementare maggiormente i propri guadagni su YouTube Shorts.

Scopri qui anche come creare e caricare uno Short su YouTube.