Vai a Team World Shop

Netflix sta per lanciare un abbonamento a meno di 4€

Netflix sta preparando un abbonamento mensile a costi davvero bassissimi per affrontare la nuova concorrenza di Apple. Ti sveliamo quanto potrebbe costare il nuovo abbonamento.

Netflix

Netflix si sta preparando ad affrontare l’entrata sul mercato di nuovi potenziali e agguerriti concorrenti (Apple su tutti) con un nuovo piano di abbonamento a prezzi davvero economici.

Non è ancora certo, ma pare che l’abbonamento Netflix potrebbe presto subire dei forti ribassi in diversi Paesi. La notizia è stata rilanciata da numerosi siti stranieri nella giornata di ieri: il nuovo piano di abbonamento costerà poco meno di 4€/mese e per il momento riguarderà alcuni Paesi asiatici, inclusa l’India e la Malesia.
In India il costo mensile del nuovo piano si aggira intorno alle sole 250 rupie (corrispondenti a 3,19€), pari circa alla metà dell’attuale costo per l’abbonamento base al servizio di streaming nel Paese.
Ovviamente il servizio presenterà dei limiti:

  • Lo streaming sarà disponibile soltanto in formato SD (definizione standard). Al momento sono esclusi i formati in HD o UHD;
  • Non sarà possibile accedere contemporaneamente da più dispositivi;
  • Per avere a disposizione l’abbonamento su più dispositivi (TV, PC, smart box) si dovrà probabilmente sostenere un costo leggermente più elevato.

L’offerta dunque dovrebbe interessare maggiormente coloro che amano seguire le serie TV preferite da mobile e tablet.

OPERATION CON e FANDOM VIBES: incontra gli attori delle serie TV a Milano

Netflix: offerte e test anche per gli italiani?

Trattandosi di un test non è detto che tutti gli utenti potranno avere accesso a questo nuovo piano o che Netflix decida di espandere l’opzione ad altre nazioni. Lo stesso amministratore delegato Reed Hastings ha più volte spiegato che nuove funzionalità, modifiche ed offerte sono costantemente in fase di test ma non è detto che si traducano per forza di cose in qualcosa di concreto da proporre su tutti i mercati.

C’è speranza che un abbonamento simile venga reso disponibile anche per noi italiani? Difficile a dirsi per il momento!