Kesha spiega le sue dichiarazioni su Twitter riguardo al brano “Die Young”, primo singolo estratto dall’album “Warrior”.

Dopo aver diffuso su Twitter una serie di messaggi controversi, martedì notte (18 dicembre), in cui ha dichiarato di essere stata “costretta” a cantare “Die Young” – primo singolo estratto dall’album “Warrior”, Kesha ha pubblicato un messaggio sul suo sito ufficiale in cui spiega le sue dichiarazioni precedenti, riconoscendo di aver parlato in modo un po’ troppo estremo.

Kesha spiega di aver scritto quelle frasi dopo la notizia della terribile sparatoria nella scuola elementare di Newtown.

“Dopo un evento così tragico, provavo molte emozioni contrastanti ed ero veramente abbattuta, quando ho detto che sono stata costretta a cantare il brano di “Die Young”. Forzata non è la parola giusta. Ho avuto alcune preoccupazioni circa la frase “morire giovani” presente nel ritornello, soprattutto perché molti dei miei fan sono adolescenti, e questo è uno dei motivi per cui ho scritto così tante versioni di questa canzone. Ma il punto centrale del brano è l’importanza di vivere ogni giorno al massimo e rimanere giovani nel cuore, e queste sono cose in cui io credo veramente.”

KE$HA VIDEO UFFICIALE DI “DIE YOUNG”

2020-03-10