Te Deum significa “Dio di lodiamo” ed è un inno cristiano tradizionalmente cantato il 31 dicembre per ringraziare dell’anno appena trascorso. Se vuoi approfondire l’argomento e scoprire quando viene cantato Te Deum e chi l’ha musicato, continua a leggere.

Cosa significa Te Deum

La versione estesa di Te Deum è Te Deum laudamus ed è il nome del canto di ringraziamento rivolto al Signore per i benefici ricevuti nel corso dell’anno che si conclude. Il significato letterale dal latino è Noi ti lodiamo Dio.

L’inno cristiano, anche se tradizionalmente viene associato al 31 dicembre, in realtà viene cantato in tutte le occasioni solenni come l’elezione del nuovo pontefice. Il Te Deum fu intonato anche al capezzale di San Giovanni Paolo II per ringraziare il Signore di un Pontificato così lungo e prolifico.

Papa Francesco e il Te Deum del 31 dicembre 2020

Quest’anno non sarà Papa Francesco a intonare il Te Deum e a celebrare la Messa di inizio anno a causa di una dolorosa sciatalgia. I Primi Vespri e Te Deum del 31 dicembre saranno presieduti dal cardinale Giovanni Battista Re. La messa del 1° gennaio 2021 sarà presieduta dal cardinale Pietro Parolin.

Te Deum: chi l’ha scritto

La paternità del testo non è nota. Tradizionalmente veniva attribuito a San Cipriano di Cartagine. Ad oggi è più probabile che a scriverlo sia stato Niceta, vescovo di Remesiana alla fine del IV secolo.

Te Deum: chi l’ha musicato

Il Te Deum è stato musicato da Giovanni Pierluigi da Palestrina, de Victoria, Händel, Mendelssohn, Mozart, Haydn e Verdi.

Alcuni versi sono stati utilizzati da Disney per la colonna sonora del film “Il gobbo di Notre Dame” in particolare nel pezzo “Rifugio (Sanctuary!)” disponibile in streaming su Disney+.

Te Deum testo in italiano

Ecco la traduzione in italiano dal latino:

Noi ti lodiamo, o Dio, ti proclamiamo, Signore.
O eterno Padre, tutta la terra ti adora.
A te cantano gli angeli e le potenze dei cieli.
Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Ti acclama il coro degli apostoli, la candida schiera dei martiri, le voci dei profeti
si uniscono nella tua lode.

La Santa Chiesa proclama la tua gloria, adora il tuo unico Figlio e lo Spirito Paraclito.
O Cristo, re di gloria, eterno Figlio del Padre, tu nascesti dalla Vergine Madre per la salvezza dell’uomo.
Vincitore della morte apristi ai credenti il tuo regno.
Tu siedi alla destra di Dio, nella gloria del Padre.
Verrai a giudicare il mondo alla fine dei tempi.
Soccorri i tuoi figli, o Signore, che hai redento col tuo sangue prezioso.
Accoglici, accoglici nella tua gloria nell’assemblea dei santi, nell’assemblea dei santi.

Salva il tuo popolo, Signore, guida e proteggi i tuoi figli.
Ogni giorno ti benediciamo e lodiamo il tuo nome.
Degnati oggi, Signore, di custodirci senza peccato.
Sia con noi la tua misericordia: in te abbiamo sperato.
Pietà di noi, Signore, pietà, pietà di noi. Tu sei la nostra speranza, non saremo confusi in eterno

2020-03-10