Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è il film che torna a raccontare le vicende dell’omonimo supereroe interpretato da Tom Holland dopo Spider-Man: Homecoming (2017) e Spider-Man: Far From Home (2019). Incredibilmente atteso dal pubblico, ancor prima di arrivare nelle sale cinematografiche Spider-Man: No Way Home ha fatto parlare di sé, tanto che il primo teaser trailer è divenuto il più visto di sempre in sole 24 ore (superando anche Avengers: Endgame) e le prevendite hanno registrato numeri incredibili in tutto il mondo.

Dopo averlo visto sul grande schermo, in questo articolo vogliamo raccontarti cosa ne pensiamo di questo titolo che riesce a trasportare all’interno di una storia coinvolgente e ricca di emozioni.

La recensione di Spider-Man: No Way Home

Ambientato subito dopo Spider-Man: Far From Home, Spider-Man: No Way Home riprende la sua narrazione esattamente da dove la storia si era interrotta, mostrandoci Peter Parker alle prese con la rivelazione di Mysterio. Con il mondo intero a conoscenza dell’identità di Spider-Man, ci troviamo in una storia completamente nuova rispetto a quelle che abbiamo visto finora sul supereroe e possiamo quindi dare uno sguardo a ciò che questo significa per Peter e per le persone che gli sono accanto.

In questa prima parte del film, seppur Peter si trovi di fronte a qualcosa di decisamente più grande di lui, ci viene proposta una narrazione ancora “giovane”, in cui il supereroe deve fare i conti con i problemi dei ragazzi della sua età: quei problemi in cui, in un certo senso, gli spettatori possono immedesimarsi, e che hanno contribuito negli anni a rendere Spider-Man così apprezzato. Dal momento in cui, però, come abbiamo avuto modo di vedere nel trailer, Peter chiede aiuto a Doctor Strange, sperando di poter sistemare le cose con la magia, il film comincia man mano a farsi più adulto, dando vita a qualcosa di più profondo e a nuove sfide per il nostro amichevole Spider-Man di quartiere. Ciò che Spider-Man: No Way Home porta sul grande schermo, infatti, è proprio una storia di crescita e cambiamento, in previsione del futuro del personaggio.

Con un Tom Holland sempre all’altezza delle aspettative, in grado di creare uno Spider-Man credibile e ricco di sfaccettature, il film regala una narrazione variegata, nella quale possiamo trovare una moltitudine di elementi e dove non mancano certo i momenti carichi di emozioni e tensione, ma nemmeno quelli più spensierati e divertenti che da sempre caratterizzano e rendono unico il giovane supereroe. Questo mix di emozioni differenti è uno degli elementi che consente alla storia di procedere in modo fluido e mai noioso, in nessuna delle sue parti, regalando allo spettatore una narrazione sempre coinvolgente. Allo stesso modo, anche il resto del cast si dimostra all’altezza dei propri ruoli, contribuendo ad arricchire la storia e a farci immergere in essa, come se anche noi ne facessimo parte.

Con l’introduzione del Multiverso abbiamo poi la possibilità di rivedere vecchi personaggi ai quali il pubblico è particolarmente affezionato, come ad esempio Doctor Octupus interpretato da Alfred Molina e Goblin interpretato da Willem Dafoe, che riescono a portare la storia a un livello ancora più alto, provocando applausi e commenti di approvazione in sala ogni volta che fanno la loro comparsa sullo schermo. Per poter raccontare appieno questo film, infatti, non possiamo soffermarci solamente sulla storia in sé, ma anche su ciò che questa ha creato fuori dallo schermo, portando a stabilire un record di vendita nel nostro Paese (all’apertura delle prevendite sono stati venduti più di cinquantamila biglietti in sole dodici ore) e radunando migliaia di fan nelle sale, emozionati di poter finalmente entrare nel Multiverso, tanto da dar vita a un vero e proprio evento, fatto di applausicommenti ed emozioni condivise con il resto del pubblico.

Spider-Man: No Way Home, quindi, non è solamente ciò che accade sullo schermo, ma anche quello che avviene fuori ed è avvenuto nei mesi precedenti alla sua uscita: una storia attesa in tutto il mondo, che tiene alta l’attenzione dall’inizio alla fine e regala agli spettatori un viaggio straordinario nel Multiverso.

Il trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home

Scopri qui tutto su Spider-Man: No Way Home.

I film di Spider-Man su Sky

Puoi vedere tutti i film di Spider-Man su Sky Cinema Collection e on demand dal 9 al 24 luglio. Dal 15 luglio disponibile su Sky anche Spider-Man: No Way Home.

Per poter vedere i film di Spider-Man è necessario essere abbonati a Sky. L’abbonamento ti consentirà di guardare i film di Spider-Man in streaming sull’app Sky Go. Vuoi scoprire il mondo Sky e l’offerta giusta per te?

Abbonati a Sky

Ti ricordiamo nel tuo abbonamento a Sky è incluso anche Sky Go con migliaia di titoli on demand da guardare come vuoi tu, su smartphone, tablet e PC. Hai la possibilità di associare a Sky Go fino a 4 dispositivi.