Vai a Team World Shop

Come diventare grandi nonostante i genitori: clip esclusiva la pagella scolastica

In esclusiva per voi una clip da “Come Diventare grandi nonostante i genitori”, film che ci sentiamo di consigliarvi vivamente e che arriverà nei cinema il 24 novembre.

Leggi anche | DAL BLOG DI MARCO MORINI: PERCHÈ CREDO IN QUESTO FILM

Protagonista della clip è Davide (Emanuele Misuraca) colto in uno dei momenti più delicati per uno studente: la lettura “ufficiale” della pagella scolastica.

Come reagiranno i suoi genitori?

CLIP ESCLUSIVA

Ad arricchire il cast di “Come Diventare grandi nonostante i genitori”, oltre ai protagonisti Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno e Matthew Modine, sono presenti anche giovani e amati attori come Emanuele Misuraca, Chiara Primavesi, Toby Sebastian e alcuni volti noti dell’amata serie Tv Alex & Co. in onda su Disney Channel: Leonardo Cecchi, Eleonora Gaggero, Saul Nanni, Federico Russo e Beatrice Vendramin.

Guarda anche | COME DIVENTARE GRANDI NONOSTANTE I GENITORI | TRAILER

“Come diventare grandi nonostante i genitori” è anche su Facebook: fb.com/ComeDiventareGrandiNonostanteIGenitori

COME DIVENTARE GRANDI NONOSTANTE I GENITORI: SINOSSI

Sempre più spesso i genitori assumono comportamenti competitivi verso i professori dei propri figli: contestano voti e programmi, inventano complotti, fra simpatie e antipatie immaginarie.

Così, invece di aiutare i ragazzi nella loro formazione, diventano ostacoli insormontabili alla loro crescita. I genitori pensano con presunzione: “Noi conosciamo meglio di chiunque altro i nostri figli, sappiamo quanto valgono, come e cosa gli si deve insegnare”. È quello che accade anche ai ragazzi di Come Diventare Grandi Nonostante i Genitori.

Quando al liceo arriva la nuova preside, che decide di non aderire al concorso scolastico nazionale per gruppi musicali, i ragazzi, con la loro sfrenata passione per la musica, subiscono un duro colpo. Anche i genitori corrono a protestare: a quel punto, la preside decide addirittura di raddoppiare il lavoro quotidiano dei ragazzi.

Dopo i primi voti bassi, i genitori consigliano prudentemente ai propri figli di sottostare alle decisioni della nuova preside: ma i ragazzi, con orgoglio, decidono di iscriversi al concorso musicale pur avendo contro scuola e genitori. L’ardua sfida li porterà a crescere in modo sorprendente tra ostacoli di ogni tipo da superare.