Vai a Team World Shop

La Stazione Dei Ricordi, Ultimo testo e significato brano da Colpa delle favole

Testo La Stazione Dei Ricordi, brano di Ultimo tratto dall'album Colpa delle favole. Leggi il significato del brano e ascoltalo qui.

Testo “La Stazione Dei Ricordi” di Ultimo brano tratto dall’album “Colpa delle favole”. Leggi il significato del brano e ascoltalo qui.

SIGNIFICATO DEL BRANO

“Ho messo tutto me stesso e tutto il mio passato. Ascoltare per credere.”
Ultimo si racconta, mostrandosi con autenticità, aprendosi in modo poco astratto e molto diretto. Questa canzone è un percorso, attraverso immagini che si cristallizzano nella mente proprio come vere polaroid. Ultimo ammette che vorrebbe essere ricordato come Niccolò, un ragazzo ancora incerto sul suo futuro, che sta lottando per far conoscere la propria musica.

COLPA DELLE FAVOLE: IL NUOVO ALBUM

“Colpa delle favole”disponibile anche su Team World Shop e Amazonè il terzo album di Ultimo, nome d’arte di Niccolò Moriconi che, attraverso le 13 tracce, si interroga sulla felicità, sulle illusioni e sul raggiungimento di un equilibrio nella vita, nell’amore.

E’ colpa delle favole se non si riesce a raggiungere un obiettivo che, di conquista in conquista, sembra posto sempre un gradino più in là?

Il disco approfondisce anche una sensazione di mancanza, di insicurezza e della ricerca di qualcosa che faccia stare bene. “Colpa delle favole” indaga la profondità di un animo inquieto, poetico, a tratti impaurito e inadeguato, un giovane uomo che ama le cose semplici ed è stato travolto da un sogno stupendo, ma che nasconde, allo stesso tempo, i suoi lati oscuri.

ULTIMO IN TOUR: AI CONCERTI IN BUS

Assisterai ad una delle date del “Colpa delle Favole Tour”?

Raggiungi i concerti di ULTIMO con un servizio bus dedicato ai soli fan diretti ai live. Prenota il tuo posto in Pullman con uno SCONTO ESCLUSIVO offerto da Team World: ti basterà inserire il buono sconto TEAM-W (scritto tutto in maiuscolo) durante la tua prenotazione sul sito di Eventi in Bus www.eventinbus.com.

LA STAZIONE DEI RICORDI TESTO ULTIMO

Testi canzoni Ultimo, leggi il testo di “La Stazione Dei Ricordi”:

Ho il cuore che mi vola e sentiti leggera
ho colpito a duro muso la vita e lo faccio da una vita intera
non mi sento mai adatto, questi contesti indifferenti
rido, guardo i miei difetti come fossero perfetti

Avessi gli occhi di mio padre proverei a ragionare
ma sono nato con la voglia di strafare e col bisogno di volare
dicesti “chiudi gli occhi, non pensarci”
ma quelli come me chiudono gli occhi solo per allontanarsi

Allontanarsi da che cosa, che qui è sempre la stessa storia
ti viene voglia di cambiare e cambia chi non c’è più ora
ricordo notti in un parcheggio, birre vuote sul cruscotto
parlavamo sì, ma senza aver mai pagato un conto

Noi siamo quelli senza scuse col passato in fiamme
quelli che parlano con tutti ma non è niente di importante
che le cose belle stanno dentro e meritano stelle
siamo tutti Giusy cambia soltanto dentro a quale pelle

Potrei cantare per cent’anni e direi le stesse cose
e non è monotonia è il mio rifugio personale
non chiedermi niente questa sera si sta bene
porta un po’ dei tuoi ricordi e dopo mescolali insieme

Vorrei parlare anche di lei ma senza esagerare
che il cielo lì ci osserva e noi formiche in pasto a un mondo cane
poi ti bastan due occhi azzurri e ritorna tutto
ritorna il cuore, al suo posto dove c’è calore

Avevo voglia di cantare ma solo ciò che avevo dentro
sento, che tanto più mi sento vuoto e tanto più mi riempio dentro
ricordo lì in terrazza 5° piano sopra tutti,
passare notti dentro stanze in cui non vedi bene tutti
e con la mano e con la mano e con la mano sposti il fumo che ti bruci gli occhi
sentirsi ultimi ma sorridere che è passato pure oggi

Mamma, mamma, mamma ti ho deluso tante volte e non è vittimismo,
ti ho vista piangere e maledico il giorno in cui non mi hai più visto
quando tornavi dal lavoro e c’era quel silenzio
i professori che ti urlavano “suo figlio è marcio dentro”
ma che ne sanno loro, che ne sanno tutti
io la mia vita l’ho vissuta solo attraverso i miei gusti
e pagherò un conto tra dieci anni o forse anche domani
ma vince chi si sveglia, vive, muore e spera sempre dentro le sue mani.

LA STAZIONE DEI RICORDI AUDIO ULTIMO

Ascolta la musica di Ultimo su Spotify, ecco l’audio ufficiale di “La Stazione Dei Ricordi”: