Se ti stai chiedendo come scrivere su WhatsApp ad un contatto che ti ha bloccato, sappi che per farlo dovrai avere la complicità di una terza persona. Continua a leggere per scoprire il trucco che non richiede app di terze parti.

Prima di scoprire come chattare con una persona che ti ha bloccato è doverosa una premessa: se il contatto in questione ha deciso di non voler più avere alcun tipo di interazione virtuale con te, dovresti rispettare la sua scelta. Nell’ambito dei social l’atto di “bloccare una persona” è il più estremo: significa che non vuoi più essere raggiunto, controllato, contattato, che non ti interessa essere osservato/a e osservare, pertanto non bisognerebbe cercare escamotage per arginare il blocco.

Usa pertanto le informazioni che ti forniamo di seguito con intelligenza e solo nei casi in cui mettersi in contatto con la persona che ti ha bloccato, non rechi alcun tipo di danno.

Come scrivere ad una persona che ti ha bloccato

Per prima cosa è necessario che una terza persona, che ha il vostro contatto e quello della persona bloccata (potrebbe anche non averlo memorizzato, ma fornirlo senza il suo consenso è un gesto da evitare tassativamente) crei una chat di gruppo.

La “terza persona” dovrà poi abbandonare la chat in modo tale da lasciarti solo con la persona che ti ha bloccato. In questo caso – anche se si ha ricevuto un “block” – il contatto che ti ha bloccato potrà leggere i tuoi messaggi condivisi all’interno del gruppo su WhatsApp, finché deciderà di rimanervi, una volta abbandonato il gruppo.

 

2020-03-10