I fan di Marvel, dopo aver visto la serie Loki su Disney+, si stanno letteralmente spremendo le meningi per trovare teorie su come si svilupperanno le vicende nel futuro del MCU. Ovviamente anche noi non siamo da meno, motivo per cui vogliamo condividere con te diverse corrispondenze tra alcuni dialoghi in Doctor Strange e la storia raccontata in Loki relativamente al multiverso.

Il Multiverso in Loki e Doctor Strange

La prima frase viene detta proprio dall’Antico interpretata da Tilda Swinton quando inizia ad addestrare Stephen Strange.

«Imbrigliamo l’energia, tratta da altre dimensioni del multiverso, per compiere incantesimi, fare apparire scudi ed armi, per fare magie» qui l’Antico dice espressamente che ci sono altre dimensioni, altri universi da dove prendono l’energia per fare il loro lavoretto da maghi, e ne parla nuovamente nello spiegare la dimensione specchio al medesimo:

«Apprendere un multiverso infinito, include apprendere infiniti pericoli. E se ti rivelassi ancora tutto quello che non sai, scapperesti in preda al terrore». Per cui ci viene da chiederci se l’Antico fosse a conoscenza della minaccia di Kang…

Ed ancora, quando sta per andarsene, non ne fa menzione diretta ma velata:

«Ho impedito innumerevoli, terribili futuri. E dopo ognuno c’è né sempre un altro».

Questa frase sembra presagire che lei sappia dei multiversi e che ne abbia addirittura impedito la venuta come farebbe una certa organizzazione di nostra conoscenza: la TVA.

Sicuramente protegge la Sacra Linea Temporale come vediamo in Endgame quando Bruce Banner va a prendere la gemma del tempo nel 2012, ancora in mano dell’Antico. Spiega che se la gemma fosse stata tolta dalla sua linea temporale, la realtà degli Avengers ne avrebbe giovato, ma non la sua, senza una delle più potenti armi contro il male, e che una ramificazione si sarebbe creata cambiando il loro destino.

Da queste piccole parti dunque si ipotizza che utilizzi il multiverso per lanciare incantesimi acquisire conoscenze e forse forse rimanere in vita così a lungo. Se avesse fatto un patto con Dormammu per mantenere la sua giovinezza in cambio di mantenere l’equilibrio nella Sacra Linea Temporale ed evitare il multiverso per lui soltanto?

Persino il suo pupillo Mordo spiega in modo meno razionale gli eventi Nexus, ovvero cambiamenti nella linea temporale che possono portare ad una ramificazione della stessa:

«Alterare le probabilità continue è proibito […] Le manipolazioni temporali possono creare suddivisioni del tempo, aperture dimensionali instabili, paradossi spaziali, loop temporali» Dormammu viene poi definito imprigionato in un mondo al di là del tempo.

Viene quindi spontaneo chiederci se non sia una variante di Kang il Conquistatore, venuto da un’altra dimensione.

Sempre sovrapponendo la serie Loki al film di Doctor Strange, la finestra dove si concludono gli ultimi istanti di vita di colui che rimane da dove intravediamo la Sacra Linea Temporale diramarsi, è molto simile ai simboli che ritroviamo nel lucernario dei Sanctum Sanctorum sulla Terra.

Potrebbero essere solo teorie campate in arie dai fan e sicuramente lo scopriremo nel prossimo film Doctor Strange and the Multiverse of Madness in uscita a marzo 2022 collegato direttamente ai multiversi. È uno dei progetti più attesi della Marvel e pensiamo che in molti lo stiano aspettando pazientemente cercando di collegare più punti possibili tra le uscite precedenti e quelle future.