Vai a Team World Shop

Cher Lloyd: intervista ESCLUSIVA con la cantante inglese che ama l’Italia

cher lloyd intervista esclusiva
cher lloyd sorry i'm late coverTeam World ha avuto l’occasione d’intervistare Cher Lloyd in esclusiva per l’Italia, ponendole domande giunte dai Brats Italiani della Community Ufficiale e dalla redazione.

Cher è stata molto carina, cordiale, simpatica ed entusiasta di parlare del suo nuovo album “Sorry I’m Late” di imminente uscita.

Pre-ordina Sorry I’m Late su iTunes
Ascolta Sorry I’m Late su MTV

icona_sociaSegui l’account ufficiale italiano Twitter @CherLloyd_Italy e la pagina ufficiale Facebook Cher Lloyd Italia per seguire tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulla cantante inglese che è stata artisticamente adottata dagli Stati Uniti.

Il 27 Maggio esce il tuo attesissimo album “Sorry I’m Late”, come puoi descriverlo?

E’ un album al quale ho lavorato molto duramente, c’è tutta me stessa in questo disco. E’ un album che non rischia di annoiare, unisce sound ed emozioni diverse ed in contrasto fra loro. Troverete canzoni “up-tempo”, brani tristi e introspettivi ma anche canzoni piene di gioia e felicità.

Come mai hai scelto questo titolo per l’album?

Ci è voluto molto tempo per realizzarlo, mi è dispiaciuto far attendere i miei fan così a lungo ma è stato un processo necessario, solo così ho la sicurezza di offrire loro il miglior album che potessi registrare.

I tuoi fan consumeranno l’album a forza di ascoltarlo, se dovessi scegliere un solo brano da “Sorry I’m late” che meglio rappresenta Cher Lloyd oggi, quale sceglieresti?

Non è una scelta semplice ma dico “Human”

Quale canzone famosa non tua ti piacerebbe aver scritto?

Sono tantissime, è molto difficile scegliere. In questo periodo impazzisco per Lilly Allen, ascolto molto le sue canzoni, mi piace il suo stile, mi piace molto quello che fa, scelgo lei!

C’è qualche artista o band famosa con la quale hai stretto un rapporto di amicizia?

Mi sento molto con Demi Lovato, abbiamo collaborato insieme ed è una persona con la quale mi trovo in perfetta sintonia, è una delle mie migliori amiche.

La tua carriera getta le sue radici in Europa, ma è stata l’America poi ad averti artisticamente adottato: cosa ti ha dato e cosa ti ha tolto questa esperienza oltre oceano?

E’ stata finora un’esperienza molto intensa e difficile, ma che sono contenta di aver fatto. E’ stato un cambiamento enorme per me, ci è voluto tempo, ma qui sto ricevendo feedback molto positivi e sono contenta della scelte che ho fatto e dove la mia vita mi sta portando.

CONTINUA A LEGGERE
PER SCOPRIRE TUTTO
SUL LEGAME CON I/LE BRATS ITALIANI/E!

Pagine: 1 2