La Storia di Team World: 2000 – 2003

1 novembre 2012 13:55
0 commenti 600 letture
emoTAG!

La storia di Team World getta le sue radici nei primi mesi del 2000 quando, Mauro Orlandelli, Michele Forte e Marco Morini, danno vita ad un nuovo progetto, importando in Italia un modello che a fine anni ’90 imperversa negli Stati Uniti: gli Street Team.

Team World evoluzioneHANSON | IL PRIMO TEAM UFFICIALE


Il primo Team ufficiale ad essere lanciato nel nostro Paese è quello degli Hanson, di cui Marco Morini era (ed è tuttora) grande fan ed estimatore.

Con Universal Music Italia, sotto la direzione di Carlo Galassi, inizia ufficialmente l’avventura di Team World con il lancio del Sito HansonItalia.com. E’ il 20 Aprile 2000. Nello stesso anno e più precisamente Sabato 27 Maggio, si svolge a Napoli, in occasione del Festivalbar, il primo Meet&Greet con il trio di Tulsa.


Hanson – MMMBop on MUZU.TV.

Agli Hanson, fanno seguito Craig David, Gianluca Grignani, The Cranberries, Negrita, Bluvertigo ed i progetti di Elisa e Gazosa per Sugar Music ad inizio 2001 (entrambi vincitori del Festival di Sanremo in quell’edizione).

Dal Team di Elisa emerge un fan particolarmente in gamba ed attivo, Daniele Sghedoni, che da lì a poco entra a far parte del nostro staff per un periodo di circa 4 anni, contribuendo in maniera importante alla crescita della nostra società.

Il 2002 lo ricordiamo come l’anno della svolta, del grande salto.

Grazie ad una forte sintonia con il Marketing Director Daniele Menci inizia il nostro rapporto con l’etichetta Ricordi (BMG), per l’album “Italiano Medio” degli Articolo 31, il primo progetto al quale viene affiancata tutta la parte di Street Team, oltre alle consuete attività online.
Poco dopo prende il via il lavoro per i Gemelli Diversi con “Fuego!” (Doppio disco di platino ed il nostro primo trionfo agli MTV Europe Music Awards!!).

Team World evoluzioneAVRIL LAVIGNE | TEAM WORLD A BORDO DEL SUO SK8


Il 2002 lo ricordiamo con orgoglio anche per la partenza di un progetto che da sempre è il nostro fiore all’occhiello: Avril Lavigne.

L’Italia è il primo paese europeo a lanciarla ed è subito un grande successo, il suo Team per anni si mantiene ai vertici, facendo scuola in quanto a numeri, capacità ed intraprendenza.
Vengono lanciate iniziative incredibili con lei tra un album e l’altro, un concerto acustico esclusivo per 350 membri del nostro Team, decine di Meet & Greet, viaggi per volare ad un suo concerto in America, un tam-tam senza precedenti che genera di conseguenza un irrefrenabile passaparola, facendo diventare la partecipazione al Team di Avril un vero MUST per ogni fan dell’artista canadese.

Avril Lavigne Storia Team World

Team World da sempre si porta dietro “l’etichetta” di portale Teen, non tutti sanno però che proprio all’inizio del decennio siamo stati noi, insieme a Universal Music nelle persone di Paolo D’Alessandro e Giuseppe Bergamini, a lanciare RoadRunner Records in Italia, storica etichetta hard-rock e metal, e ad avviare attività di street team all’interno della Community del sito roadrunnerrecords.it.

Fortuna vuole che i primi artisti dell’etichetta si rivelano degli autentici successi, per citarne alcuni: Nickelback con l’album “Silver Side Up” (e la strepitosa hit “How you Remind Me”), Slipknot, Soulfly, Murderdolls, 69 Eyes e Stone Sour !

Nickelback Team World

Sono gli anni d’oro del Rock, del Pop e dell’Hip Hop Americano, perfettamente rappresentati dal roster di Universal Music, ai tempi nostro partner principale.
Indimenticabili i progetti e le community lanciate attorno a Eminem, 50 Cent, D 12, G Unit, Obie Trice, Enrique Iglesias, Ashlee Simpson, t.A.T.u., Sum 41, Black Eyed Peas, Busted,  Blink 182, The Killers, Snow Patrol, Puddle of Mudd, 3 Doors Down e Kaiser Chiefs.

In quegli anni deve essere ancora “coniato” il nome Team World, pertanto tutte le nostre attività presentano il marchio “SugarNet”, essendo entrati a far parte della divisione web di Sugar Music (2001-2005), un progetto molto prestigioso facente capo al gruppo discografico guidato da Caterina Caselli e Filippo Sugar.

Il movimento generato non appresta a diminuire.
Nasce quindi la consapevolezza di aver dato vita a qualcosa di importante:
i ragazzi, provenienti da qualsiasi parte d’Italia,
uniti dall’amore per la musica e dalla voglia di mettersi in prima linea
per il sostegno del proprio artista preferito,
sono decine di migliaia.

Un dato che cresce giorno dopo giorno.

Questo anima in noi il desiderio di ripagare tutta questa passione e dedizione, con eventi e Meet&Greet esclusivi con la maggior parte degli artisti nazionali ed internazionali: alcuni anche in situazioni off-limits come l’incontro con The Cranberries al concerto di Natale in Vaticano !

In questi primi anni sono molti i progetti che ricordiamo tuttora con orgoglio e soddisfazione: i debutti de Le Vibrazioni e Negramaro (e l’apertura del celebre “Lu Forum”) e i progetti internazionali del roster BMG tra cui Guano Apes, Foo Fighters, Christina Aguilera e gli allora esordienti Kings of Leon, Will Young, Pink, The Strokes e Maroon 5.

Team World evoluzione80 GLI ARTISTI LAVORATI DA TEAM WORLD IN 4 ANNI


Oltre 80 il numero degli artisti nazionali ed internazionali lavorati da Team World nei primi 4 anni di attività.

Ma c’è un gruppo in particolare in cui abbiamo creduto fin dal primo istante e che si è rivelato poi una delle nostre più straordinarie case histories: scopri QUI LA BAND di cui stiamo parlando…