Vai a Team World Shop

Ezio Bosso a Sanremo 2016 “la Musica è magia” il video

Ezio Bosso Sanremo frasi

Il maestro Ezio Bosso ha incantato e commosso la platea di Sanremo 2016: con la sua musica (ha eseguito al piano “€œFollowing a bird” tratto dal suo album “The 12th room”) e con perle di pura poesia:

“Sono così emozionato che parlo peggio del solito. Devo fare una cosa che mi fa stare bene, io quando inizio un concerto dico – Ciao! – è una parola bellissima. […] Questa signora quando ero ragazzino, tutti i giorni quando andavo al conservatorio mi diceva – aspetto di vederti a Sanremo! – e io le dicevo – Ma signora, io non canto!”

“La Musica siamo noi, la Musica è una fortuna che condividiamo. Ci insegna la cosa più importante che esista: ASCOLTARE”.

“La Musica è una vera e propria magia infatti non a caso i direttori hanno la bacchetta come i maghi. La Musica mi ha dato il dono dell’ubiquità […] La musica è una fortuna. E’ la nostra vera terapia”.

“La Musica come la vita si può fare solo in un modo: INSIEME”

Il Teatro Ariston e – ne siamo certi – anche il pubblico da casa, ha dedicato una standing ovation all’artista e allo straordinario uomo che è Ezio Bosso.

VIDEO EZIO BOSSO A SANREMO 2016

EZIO BOSSO IN TOUR
LE DATE ITALIANE
>> INFO E BIGLIETTI <<

CHI E’ EZIO BOSSO

Ezio Bosso, nato a Torino il 1971, è un pianista, compositore, direttore d’orchestra e bassista.

Ezio si avvicina alla musica all’età di quattro anni ed è a sedici che inizia a fare di questa passione un vero e proprio mestiere iniziando a girare per le orchestre d’Europa. La svolta della sua carriera artistica avviene in seguito all’incontro con il maestro Ludwig Streicher che lo spinge ad entrare all‘Accademia di Vienna per studiare Composizione e Direzione d’Orchestra.

Nel 2011 scopre di essere affetto da SLA (Sclerosi laterale amiotrofica).

Ha diretto, tra le altre orchestre: London Symphony, London Strings, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Filarmonica ‘900 e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Vincitore di importanti riconoscimenti come il Green Room Award in Australia o il Syracuse NY Award in America, la sua musica viene richiesta nella danza dai più importanti coreografi, nel teatro da registi come James Thierrèe, mentre nel cinema stringe un sodalizio con Gabriele Salvatores, per il quale firma le colonne sonore di Io Non Ho Paura, Quo vadis, baby? e del recente Il Ragazzo Invisibile.

[fonte: Wikipedia]