ZAYN è il protagonista del nuovo numero della rivista “Billboard”.

Dopo lo straordinario successo di “Dusk Till Dawn” ft. Sia,  primo singolo estratto dal secondo album di prossima uscita,  ZAYN è stato intervistato dalla famosa rivista musicale Billboard che – oltre ad una lunga chiacchierata – ha dedicato all’artista un bellissimo servizio fotografico. 

Leggi anche | DUSK TILL DAWN: TESTO E TRADUZIONE

Durante l’intervista, accompagnata da scatti realizzati in uno studio di New York, ZAYN ha parlato di come sta gestendo i suoi problemi relativi agli attacchi d’ansia, ha svelato importanti dettagli sul suo nuovo album atteso per la Primavera 2018, su un possibile tour, e su come ha trascorso la vita in questi ultimi tempi lontano dai riflettori.

Di seguito foto e traduzione dell’intervista, che potete leggere in lingua originale qui: www.billboard.com/zayn

ZAYN PER BILLBOARD

https://twitter.com/zjmitalia/status/926090290670309376

LO SPOT PROMOZIONALE DEL SERVIZIO

L’INTERVISTA DI ZAYN PER BILLBOARD

SULLA SUA MUSICA

“Non faccio musica che non comprerei. Cerco di spiegarlo alle persone, e spero che loro capiscano. Non è una questione di arroganza o credere di essere superiori.”

SULLA RELAZIONE CON GIGI HADID

2020-03-10

“Viviamo praticamente insieme, non è difficile per noi far coincidere i nostri impegni. Grazie a Dio lei è molto organizzata, mentre io non lo sono per niente, quindi mi aiuta ad organizzare la mia agenda con la sua. Viene spesso in studio, le piace cucinare per me: quando sto qui fino a tardi, viene e mi porta la cena. E’ fantastica.”

SUL SUO NUOVO ALBUM

“Il primo album verteva su una tipologia più notturna. Questo nuovo è più un mix. Penso di averlo pronto al 90%, ma sto ancora lavorando sul alcune cose e decidendo quali canzoni inserire e quali no”

SULLA POSSIBILITA’ DI RECITARE IN UN FILM

“Si, mi piacerebbe. Dovrebbe avere una bella sceneggiatura e qualcosa di diverso dagli altri. Qualcosa che la gente non si aspetta.”

SUI PROBLEMI LEGATI ALL’ANSIA E SUL VIVERE IN UNA FATTORIA

“Sto molto meglio. Faccio tutto con i miei ritmi, mangio bene, non impazzisco troppo. Mi assicuro sempre di prenderci del tempo per cenare. La fattoria – dove vivo – è lontana da tutto. Non ci sono molte cose da fare, faccio molti lavori da contadino: porto fuori i cavalli, do’ da mangiare alle mucche… è molto bello. Ho sempre avuto interesse per gli animali.”

SUI ONE DIRECTION

“Il nostro rapporto è cambiato molto da quando eravamo nella band insieme, ma penso sia semplicemente la vita. Siamo tutti cresciuti, due di loro sono padri adesso. Ma no, non parlo molto con loro in realtà.”

SUL LAVORARE CON TAYLOR SWIFT

“Ho lavorato con lei perchè pensavo fosse l’artista giusta per questa canzone – “I Don’t Wanna Live Forever” – ed è una cantante di straordinario successo, il che porta comunque benefici. Ho fatto in modo che i suoi fan sapessero che faccio questo genere di musica, e lei che sapessero che le piace questo genere di musica. Non c’è opposizione, davvero, tutti possono amare la musica di tutti.”

SU UN POSSIBILE TOUR

“Lo scorso album aveva molte canzoni dance, e io non so ballare. Avrei dovuto avere sul palco molti ballerini, coreografie, e non volevo necessariamente fare una cosa del genere. Ha aiutato molto avere nella mia testa un’idea chiara di che tipo di intrattenitore volevo essere. Non voglio che i miei concerti siano troppo eccentrici, perché non sono quel tipo di persona. Sono una persona abbastanza riservata, e voglio che questo venga fuori sul palco.”