NanoPress
Vai a Team World Shop

Yanny O Laurel: tu cosa senti? Il nuovo rompicapo della rete

Yanny o Laurel? Questo il quesito che si stanno domandando in rete: tu cosa senti?

Ascoltando l’audio senti pronunciare Yanny o Laurel? Questo è il nuovo rompicapo che sta dividendo in due il web. Se tre anni fa ci siamo domandati se un vestito fosse bianco e oro oppure blu e nero, è tempo oggi di una vera e propria illusione uditiva.

L’audio in questione riporta una voce registrata che pronuncia un nome/parole: c’è chi sente chiaramente Yanny, chi Laurel. Ma chi ha ragione?

In realtà tutti: gli esperti dicono che il motivo della differente percezione uditiva, dipende dalla frequenza del suono, dalle frequenze percepite e dal volume che utilizziamo per ascoltare l’audio.

Nello specifico chi predilige le frequenze basse sentirà Yanny, chi invece predilige quelle alte, sentirà Laurel. Ovviamente non è possibile fare una scelta su quali frequenze sentire, in quanto tutto dipende da dove viene emesso l’audio (volume, dispositivo, se in cassa o in cuffia…) e dalla conformazione del tuo apparato uditivo.

Altra informazione importante è che spesso sentiamo quello che ci aspettiamo di sentire: prova a far ascoltare l’audio ad una persona senza far riferimento a Yanny o Laurel. Molto probabilmente la sua risposta non sarà né un nome né l’altro.

Tu quale parola senti?

YANNY O LAUREL? ASCOLTA L’AUDIO